Calciomercato news Inter. Clamoroso: Lukaku apre il Chelsea

Prende piede l’ipotesi peggiore, quella più nefasta. Difficile resistere ai milioni di Abramovich

265

Calciomercato news Inter. Lukaku ci pensa e tanto basta a non far dormire sonni tranquilli a tutto l’ambiente dell’Inter. Il punto è che il Chelsea fa sul serio.

Abramovich ha Romelu nel mirino qualora non riuscisse ad affondare per Haaland. E sembra probabile, visto che il Borussia Dortmund e avrebbe detto no a 170 milioni.

Obiettivo riportare il belga al Chelsea dopo averlo acquistato nel 2013.

Calciomercato news Inter. Quanto potrà resistere l’Inter?

Il corteggiamento dei Blues è serrato. Offerto un contratto da 15 milioni netti (all’Inter ne prende 8,5). E l’attaccante, che ha sempre detto di volere l’Inter, sta valutando (e per ora solo valutando) la proposta.

L’Inter resiste: ha rispedito al mittente l’offerta da 100 milioni più il cartellino di Marcos Alonso (115 complessivi).

Offerta ritenuta non all’altezza di un giocatore ritenuto incedibile. E soprattutto arrivata in un momento avanzato del mercato. Bisognerebbe, in caso di partenza di Lukaku, trovare un sostituto all’altezza in una ventina di giorni.

Pesa però la situazione economica, con l’Inter che deve chiudere il mercato con l’attivo di 80 milioni, cifra ancora non raggiunta. Naturale che se il Chelsea dovesse alzare la posta a 120-130 milioni senza contropartite (o magari inserendo Werner, valutato 40), anche l’Inter, e non solo Lukaku, dovrebbe valutare la proposta.

Tifoseria in fermento

“Società attenzione. Le promesse vanno mantenute.”. È lo striscione della Curva Nord dell’Inter apparso nel pomeriggio sotto la sede nerazzurra a Porta Nuova. I tifosi sono infatti infuriati per la possibile cessione di Romelu Lukaku al Chelsea. Il riferimento dello striscione è al colloquio tra Marotta e alcuni rappresentanti della tifoseria interista dello scorso 26 maggio, con l’ipotesi dell’addio di Antonio Conte mal digerita dai tifosi. L’ad nerazzurro aveva dato garanzie sulla proprietà, che non avrebbe smantellato la squadra fresca vincitrice del campionato. Davanti all’offerta monstre dei Blues però qualcosa sembra essere cambiato. Il presidente nerazzurro, Stevan Zhang, deve pensare ora anche alle proteste che si sono scatenate e che si stanno diffondendo sul web: è diventato virale il video di un tifoso che ha attaccato alla porta della sede nerazzurra un foglietto con la scritta: “Lukaku non si tocca”. La Curva Nord ha poi rincarato la dose anche su Facebook: “Qualsiasi tipo di operazione di mercato dovrà ora, come pattuito, essere volta al miglioramento della rosa. Fare cassa senza investire adeguatamente non rientra nella casistica dell’accettabile.”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui