Lamborghini Aventador, la Supercar con la scocca in fibra di carbonio

L’autovettura della casa bolognese con un’aerodinamica perfetta

30
Lamborghini Aventador

La Lamborghini Aventador rappresenta il modello di punta della casa di Sant’Agata Bolognese. E’ infatti la prima vettura della casa automobilistica bolognese, che presenta di serie la scocca in fibra di carbonio. Un materiale molto leggero impiegato per la carrozzeria. Una vettura tosta e ma allo stesso tempo con una linea sportiva ed aggressiva, la Aventador ha un’aerodinamica perfetta, che sfrutta pure un alettone posteriore che si muove su tre posizioni in base alla velocità. La Aventador sfrutta i suoi 740 cavalli “regalati” dal V12. Cambio robotizzato a 7 marcie e sistema di trazione integrale a ripartizione variabile. Grazie alla funzione denominata “Drive Select Mode”, il pilota può decidere se guidare in un modo piuttosto che in un altro. Ad esempio: potrebbe decidere di impostare o meno una guida più o meno sportiva, modificando di conseguenza anche la risposta del motore, del cambio e dello sterzo.

Lamborghini Aventador, versioni tutte al top

 Di questa Supercar vi ‘è un’unica versione, in grado di mettere in evidenza una dotazione di serie già molto completa. Nel caso però si volesse spendere ulteriormente, per cercare di rendere l’autovettura ancora più “chic”, è possibile farlo aggiungendo delle varianti, in grado di dare un tocco di “personalizzazione” alla Aventador. Ad esempio è possibile ottenere anche dalle finiture speciali per gli interni, il cofano motore trasparente, le pinze dei freni particolari, le molle degli ammortizzatori colorate e il sistema di telemetria da utilizzare in pista.

Caratteristiche tecniche

Tra le caratteristiche tecniche più interessanti, segnaliamo il telaio monoscocca in fibra di carbonio, mentre la carrozzeria è in alluminio. Le prestazioni sono da Supercar vera e propria, tanto che l’accelerazione da “0-100” avviene in soli in 3 secondi, e può raggiungere  la velocità massima dii 350 km/h. La frenata avviene tramite l’utilizzo di dischi carboceramici, che risultano essere davvero efficaci. Il cambio robotizzato e tradizionale, è ben fruibile, ed è stato ben congeniato per la guida sportiva.

 

 

 

 

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui