Eriksen, quante chiacchiere da bar: non è un giocatore per l’Inter

Dopo l’ennesima prestazione sotto tono da parte di Eriksen si riaccende il dibattito in casa Inter

432

Senza eccessivi giri di parole, Christian Eriksen è indubbiamente il più grande oggetto misterioso in casa Inter dal suo approdo in quel di Milano nell’ultima sessione invernale di mercato.

Inter-Eriksen, così non va

È arrivata nel mese di gennaio della passata stagione scaldando la piazza nerazzurra, da molti paragonato a Wesley Snejder protagonista assoluto della indimenticabile Inter del triplete. Eppure, sin dalle prime uscite, si avvertiva che qualcosa non andava e la predetta sensazione è stata confermata nel post lockdown in cui Eriksen è sembrato essere più un onere economico per la società che una pedina importante per Conte. Sicuramente, sin dal giorno del suo arrivo, si faceva davvero tanta fatica a comprendere un simile colpo di mercato, di gran lunga distante dalla filosofia di calcio dell’ex Ct della nostra Nazionale. Tatticamente, non si riusciva a capire quale posizione il fanese avrebbe potuto ricoprire nel consueto 3-5-2 contiano, tant’è che Eriksen ha trovato pochissimo spazio nonostante il gran numero di partite affrontate dall’inter capace di raggiungere la finale di Europa League nel corso della scorsa stagione.

Quest’anno Conte sembra preferire un calcio più offensivo, come confermato dal ritorno di Perisic e l’acquisto di Hakimi dal Borussia Dortmund: due giocatori di spinta utilizzati dal tecnico salentino come quinti del suo centrocampo. Eriksen è stato titolare nelle ultime due uscite dei nerazzurri (in Champions League con il Monchengladbach e in campionato col Genoa), eppure la musica non sembra essere cambiata. Non solo il danese non è quasi mai nel vivo della manovra, ma sembra la voce fuori dal coro all’interno di un gruppo che gioca a memoria.

In questi mesi Christian non è mai riuscito a dimostrare il suo talento, indiscutibile viste le prestazioni con la sua nazionale e il lungo periodo in maglia Tottenham culminato con la finale di Champions League persa per 2-0 contro il Liverpool nel 2019. Forse la verità è che questo Eriksen non fa per questa Inter… 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui