Inter: pronta per il Getafe e spera in Alexis Sanchez

I neroazzurri sono pronti per l’Europa League e sperano nella presenza del giocatore cileno per portare a casa la vittoria

182

Inter

Il secondo posto in serie A e la serata di gala in casa dell’Atlanta, rendono sicura l’Inter, che spera di potersi aggiudicare anche il trofeo dell’Europa League.
Certo potrebbe succedere qualsiasi cosa e l’inter non è immune agli sbalzi d’umore, ma tornare a Milano come squadra vincitrice, sarebbe una grande soddisfazione anche per Antonio Conte.
Ieri i neroazzurri hanno avuto il giorno libero e un’occasione per ricaricare le batterie, ma oggi si riparte e tra 48 ore potranno entrare in campo e dimostrare di potersi aggiudicare il torneo.
Mercoledì sera, la squadra affronterà il Getafe a Gelsenkirchen, per il primo incontro dell’Europa League.
Conte ha assicurato che non sarà affatto una sfida facile, mettendo le mani avanti, ma considerando la stagione benevola dei neroazzurri, che in Campionato hanno incassato zero goal nelle ultime 4 partite, mentre il Getafe dopo il lockdown ha portato a casa una sola vittoria nella Liga, hanno buone probabilità di vincere e sono considerati i favoriti.
Vedremo come andrà a finire.

Inter: il futuro incerto di Alexis Sanchez

Nella prima partita di Europa League, ci sarà sicuramente il giocatore cileno: Alexis Sanchez.
Quest’ultimo però, ha il destino incerto nella squadra neroazzurra, perché il Manchester United ha prolungato il prestito fino a mercoledì sera, poi l’inter dovrà inventarsi ogni stratagemma possibile, per riuscire a tenerlo ancora a lungo.
Lo scopo di Antonio Conte, è quello di riuscire a tenerlo definitivamente e punta sull’allungamento del contratto di Sanchez dal 2022, anno in cui scade il contratto con il Manchester United, fino al 2023, per un compenso di 15 milioni a stagione.
Resta il fatto che riuscire a tenerlo a lungo, significherebbe sperare in un buon risultato per l’Inter, sia in Europa League che nel campionato.

Inter

Il ruolo di secondo piano per Christian Eriksen

Conte sembra aver perso ogni aspettativa a favore di Christian Eriksen, che nelle ultime due partite, contro il Napoli e l’Atlanta, si è fatto ben 89 minuti di panchina, entrando soltanto a partita finita e a giochi fatti.
Forse l’allenatore neroazzurro, ha deciso di puntare su altri giocatori, ma questo vorrebbe dire avere il destino segnato per Eriksen.
L’ex giocatore del tottenham, infatti, sembrava avere un ruolo di primo piano nei mesi precedenti, ma a quanto pare, tutto può cambiare.

L’ Inter ormai sembra aver puntato tutto su altri giocatori e visti i risultati fino adesso, non sembra che abbia fatto un grosso errore.

Soltanto il tempo ci dirà cosa ne sarà di Christian Eriksen.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui