Stadi aperti, ministro Spadafora: “Lavoriamo per settembre”

La risposta del ministro dello sport Vincenzo Spadafora al Question Time al Senato sulla questione della riapertura degli stadi

240

Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ha risposto al Question Time al Senato in merito alla questione inerente la possibile riapertura al pubblico degli stadi. Ecco quanto dichiarato dal ministro.

Le dichiarazioni del ministro Spadafora

“Confrontandoci con il ministro della Salute e il Cts, si ritiene di dover continuare sulla linea della prudenza che ci ha consentito di riaprire gradualmente le attività sportive e di prepararci perché a settembre, alla riapertura del campionato, ci siano tutte le condizioni per riaprire gli stadi e consentire ai tifosi di partecipare“. Sono queste le parole del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora in risposta al Question time al Senato sulla questione della riapertura degli stadi.

Per poi aggiungere: “Se è vero che oggi all’interno degli stadi ci sarebbero le condizioni per garantire il distanziamento, è anche vero che viene considerato molto rischioso che un flusso di un numero enorme di tifosi vada a dirigersi verso un unico luogo”. Per poi concludere: “Soprattutto, dobbiamo capire come gestire questo flusso all’ingresso. Oggi sarebbe difficile da organizzare. Il mio impegno è creare tutte le condizioni affinché l’accesso possa essere effettuato alla ripresa del campionato nel mese di settembre”.

Le parole di Ricciardi

In merito alla riapertura degli stadi è intervenuto anche Walter Ricciardi, medico, professore, consigliere del Ministro della Salute. Interevenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli ha dichiarato: “Tifosi allo stadio? Le attività sportive, all’aperto, possono riprendere gradualmente. Non si può pensare ad uno stadio pieno ma magari un ingresso numerato di poche persone all’aperto e con il distanziamento è tecnicamente possibile, poi che sia fattibile è un altro discorso. In tempi brevi? La circolazione del virus è contenuta in questo momento. In America la NFL ha chiuso la stagione e rimandato tutto all’anno prossimo, in assenza di un provvedimento del Governo generale. Lì è fuori controllo tutto. In Italia possiamo ripartire in questo senso ma in modo organizzato e sicuro”.

Per poi aggiungere: “Ritiri pre campionato con i tifosi? In questo momento la situazione è tranquilla ma bisogna evitare gli assembramenti all’esterno degli stadi e degli impianti sportivi. Basta una disattenzione. Se siamo in grado di bloccare i focolai? La cosa importante è il comportamento dei singoli“. Ricciardi ha poi concluso: “Terapie intensive vuote? I medici hanno capito come trattarlo e come fare. Si evita che una persona debba finire intubata. Nel periodo invernale però potrebbe tornare nuovamente il virus e inoltre, invito tutti, a vaccinarsi contro l’influenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui