Lazio-Juventus, ESCLUSIVO Casaburo (Top Calcio 24): “E’ ora di vedere il miglior Ronaldo”

Abbiamo intervistato il noto opinionista televisivo bianconero Max Casaburo

316

Domani sera va in scena il secondo big match di questa giornata di Serie A: ci riferiamo a Lazio-Juventus, uno scontro tra due club che vogliono assolutamente portare a casa i 3 punti per rimanere nelle prime posizioni della classifica.

Lazio-Juventus domani alle 20.45

I biancocelesti arrivano a questo appuntamento dopo ben 8 vittorie consecutive, mentre la Juventus ha perso il primato (in favore dell’Inter) dopo il pareggio per 2-2 con il Sassuolo.

Max Casaburo in ESCLUSIVA su Lazio-Juventus

Per l’occasione abbiamo intervistato il noto opinionista sportivo di ‘Calcissimo’ e ‘Top Calcio 24’ Max Casaburo, che in ESCLUSIVA ai nostri microfoni ha così commentato il momento della ‘Vecchia Signora’…

“Sono del parere che sarà una grande partita, ma la Juventus in qualche modo sarà condizionata dal risultato della partita di stasera (Inter-Roma). Era da molto tempo che la squadra di Sarri non ‘dipendeva’ dalle concorrenti, ora le carte si sono mischiate ma la pressione è tutta addosso ai nerazzurri. In questo momento sarà ancora più difficile per il club di Andrea Agnelli affrontare proprio la Lazio di Simone Inzaghi, ma speriamo che domani sera Cristiano Ronaldo torni ad essere il giocatore mostruoso che è sempre stato ed esca da questo pesante periodo di appannamento. Il Pallone d’Oro? Giusto quest’anno che non l’abbia vinto CR7, io personalmente lo avrei dato a un calciatore del Liverpool, ma visto che ogni singolo membro della banda di Jurgen Klopp è stato fantastco e non è spiccata una stella non è così assurdo aver premiato per la sesta volta Leo Messi. L’argentino del Barcellona lo meriterebbe ogni anno ed è una sfida sempre aperta con il portoghese. Non sono d’accordo sulle dichiarazioni di Paratici e della dirigenza bianconera, perché l’anno scorso Cristiano avrebbe dovuto vincerlo, ma nel 2019 era più corretto premiare un altro giocatore”.

Simone Ciloni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui