Napoli, un occhio al mercato e uno alla panchina

Gattuto, Reja o Prandelli in allarme, pronti a subentrare in caso di ko a Udine

0
147
Il tecnico azzurro

Nella settimana più difficile da quando Ancelotti siede sulla panchina azzurra, il Napoli inizia a guardarsi intorno sul mercato. Un occhio è rivolto a quei profili che possono sopperire alle lacune evidenziate in questa prima parte della stagione, un altro al possibile sostituto del tecnico emiliano, in caso di risultato negativo ad Udine sabato pomeriggio.

Situazione panchina e l’ombra di Gattuso

Partiamo dalla situazione panchina, con Ancelotti che in caso di ko contro l’Udinese rischia seriamente l’esonero. De Laurentiis ha già allertato Gattuso, l’unico secondo il patron azzurro a poter risollevare le sorti del Napoli. L’ex allenatore del Milan ha il carattere giusto per risvegliare l’orgoglio ormai sopito dei partenopei. Inizialmente Ringhio avrebbe declinato l’offerta di De Laurentiis che gli ha proposto un accordo fino al termine della stagione, con eventuale opzione di rinnovo in caso di approdo alla zona Champions League. Dopo qualche giorno di riflessione sembra che il tecnico calabrese abbia preso in seria considerazione l’ipotesi Napoli, tanto da aver già allertato il suo staff. De Laurentiis gli ha chiesto di prendere tempo in caso arrivino altre offerte, visto che anche la Fiorentina è sulle tracce di Gattuso, che potrebbe sostituire Montella sulla panchina dei viola. Nella lista dei possibili sostituti di Ancelotti, poi, ci sono anche i nomi del fido Reja, amico del presidente azzurro e di Prandelli, che accetterebbero il ruolo di traghettatore fino al termine della stagione, senza pretese di rinnovo.

Giuntoli lavora per portare in azzurro un centrocampista e un terzino

Sul fronte mercato Giuntoli continua a lavorare per arrivare ad un regista di centrocampo, ed un terzino sinistro. Nel primo caso i nomi finiti nella lista del Ds azzurro sono tre, di cui due vecchie conoscenze già visionati questa estate. Il primo in ordine di interesse e Lucas Torreira dell’Arsenal. Il 23enne uruguaiano sta trovando sempre meno spazio con i Gunners, ed è per questo che Giuntoli vorrebbe provare ad affondare il colpo, riportando in Italia il giocatore che ha già vestito la maglia della Sampdoria. L’altro nome è quello di Stanislav Lobotka del Celta Vigo. Il centrocampista è stato vicinissimo a vestire la maglia del Napoli, con l’affare poi saltato per la fermezza degli spagnoli, a non voler abbassare l’importo della clausola rescissoria. Adesso, però, sembra che la situazione sia cambiata, ed il Celta Vigo è pronto anche a trattare la cessione del 25enne, pupillo di Giuntoli e sponsorizzato dall’ex capitano Marek Hamsik. Il terzo calciatore che piace molto è il norvegese Sander Berge centrocampista del Genk prossimo avversario in Champions League proprio degli azzurri. Il classe 98, nazionale della Norvegia, rappresenta un ottimo prospetto, ma la valutazione di 25 milioni di euro è ritenuta troppo elevata dal club partenopeo.

La squadra prosegue il ritiro a Castel Volturno

Intanto la squadra prosegue il ritiro a Castel Volturno, con Ancelotti che ha ascoltato le richieste dei calciatori ed ha indetto doppie sedute massacranti. Sembra che alcuni elementi del gruppo abbiano mosso grandi perplessità sui metodi di allenamento del tecnico, ed è per questo che in ritiro si lavorerà sia sulla parte tecnica che atletica la mattina e il pomeriggio. L’altra sera tutta la squadra si è riunita a cena per festeggiare il compleanno di Maksimovic. Un momento per ritrovarsi e guardarsi in faccia, per cercare di superare questa situazione difficile, che ha portato il Napoli lontano anni luce dalle posizioni occupate lo scorso anno. In ballo c’è ancora una qualificazione agli ottavi di Champions League, ed un quarto posto, diventato ormai obiettivo minimo, da agguantare assolutamente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui