Inter, Inzaghi traballa ed escono i primi nomi.

La società nerazzurra irritata con il tecnico, decisive le sfide con Barcellona e Sassuolo

Tempo di lettura: 2 Minuti
1419
Inzaghi conferenza stampa

Inter, Inzaghi traballa ed escono i primi nomi. La sconfitta contro la Roma ha fatto precipitare l’Inter al nono posto in classifica, con squadre come Udinese e Sassuolo che la precedono. Squadre che hanno il monte ingaggi inferiore e una rosa inferiore a livello di qualità. Eppure sono davanti al gruppo di Simone Inzaghi, una squadra che sembra non rispondere più agli impulsi del suo condottiero. La rete di Federico Dimarco (moneto magico per il ragazzo, in gol anche con la nazionale in Ungheria) aveva illuso San Siro. Paulo Dybala e Chris Smalling hanno rovesciato il mondo nerazzurro, infliggendogli una sconfitta cocente. Le incertezze gestionali e caratteriali di Simone Inzaghi cominciano a non essere più ammissibili agli occhi della dirigenza.

Inter, Inzaghi traballa: due partite per salvarsi

Dalla società di Viale della Liberazione filtra fastidio per la situazione e la famiglia Zhang nonostante la stima per il tecnico, ha fato il via libera per un eventuale esonero dell’allenatore. Il quale non ha più l’appoggio dell’amministratore delegato Giuseppe Marotta e di fatto è un uomo solo al comando. Abbandonato anche da una parte consistente dello spogliatoio, che non gli perdona certi errori di gestione e di formazione. Il doppio cambio al 30′ effettuato a Udine, con l’uscita di Alessandro Bastoni e di Henrik Mkhytarian è stato un affronto: spogliatoio solidale con i due. Anche la tifoseria nerazzurra ha scaricato l’allenatore piacentino, colpevole di insistere con l’integralismo tattico e di essere indeciso in alcune scelte.

Inter, Inzaghi traballa ed escono i primi nomi.

Simone Inzaghi per il momento resta saldo sulla panchina dell’Inter. Principalmente, si tratta di una scelta di bilancio e per mancanza di alternative. Secondo Tuttosport, se nelle prossime giornate i risultati nerazzurri dovessero continuare ad essere negativi e la dirigenza opterebbe per un esonero, si starebbe valutando il nome di Dejan Stankovic, che all’Inter ha vinto tutto da calciatore, è svincolato dopo aver fatto benissimo sulla panchina della Stella Rossa in Serbia ed essersi dimesso dopo la mancata qualificazione alla Champions League di quest’anno. Ma voci di corridoio parlano di una possibile soluzione interna, con la promozione di Christian Chivu dall’Under 19. Piace anche Sinisa Mijhailovic ma è bloccato dal regolamento, essendo stato esonerato dal Bologna il 06/09/2022.

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 1 + 1 =