Basket, verso la nuova Olimpia Milano

La società meneghina sta cominciando a pianificare il futuro, nodo Ettore Messina. L’idea di una squadra più italiana prende piede.

Tempo di lettura: 2 Minuti
2788
Basketball ball in Watrcolor Isolated on White Background.

Basket, verso la nuova Olimpia Milano. La stagione milanese è considerata fallimentare, soprattutto con la mancata qualificazione alle finali dell’Eurolega. Aver perso Coppa Italia e Supercoppa Italia è stato un duro colpo. La rivoluzione estiva non sta portando i dividendi sperati. L’imputato principale non poteva essere che Ettore Messina. Ha costruito la squadra in totale libertà, ma non è riuscito a creare la chimica giusta e a mettere i singoli in condizione di rendere. Giunto al quarto anno in biancorosso, ha un altro anno di contratto. Giorgio Armani è legato al coach catanese, anche il presidente Pantaleo Dell’Orco gli ha manifestato fiducia. Ma l’allenatore sta perdendo i consensi della piazza e soprattutto dei giocatori. Non è escluso nemmeno che possa dimettersi a stagione conclusa, magari dopo aver traghettato la squadra verso il trentesimo scudetto della storia societaria.

Basket, verso la nuova Olimpia Milano: le manovre di Christos Stavropoulos sugli italiani

Il general manager greco Christos Stavropoulos sta cominciando i giri d’orizzonte in vista della prossima annata sportiva. Lo sta facendo di concerto con Ettore Messina, pur sapendo che il rapporto potrebbe terminare a fine stagione. Motivo per il quale la programmazione sarà a livello di “consiglio tecnico” da parte dell’attuale allenatore. La cosa certa è che si cercherà di alzare il livello dei giocatori italiani in squadra. Onde creare uno zoccolo duro, sul quale poggiare le basi dei prossimi anni.

I vari Tommaso Baldasso, Davide Alviti, Luigi Datome, Paul Biligha, Giampaolo Ricci, Giordano Bortolani (attualmente il prestito alla Scaligera Basket Verona n.d.r.) potrebbero lasciare Milano. Mentre sono intoccabili Nicolò Melli e Stefano Tonut. Milano ha messo nel mirino Danilo Gallinari e Simone Fontecchio per l’estate 2024. Mentre a giugno le idee portano a gente come Marco Spissu (Reyer Venezia), John Petrucelli (Leonessa Brescia), Achille Polonara (Zalgiris Kaunas), Gugliemo Caruso (Pallacanestro varese), Riccardo Visconti (VL Pesaro) e Darius Thompson (Baskonia e in attesa di passaporto italiano). Attenzione ad alcuni outsider: Matteo Spagnolo (Real Madrid), Diego Flaccadori (Trento) e Alessandro Cappelletti (Scaligera Basket Verona).

Basket, verso la nuova Olimpia Milano: Kyle Hines saluta

Ultima stagione per Kyle Hines in maglia biancorossa, così come DeShaun Thomas che ha deluso le attese. Per tutti gli altri stranieri in rosa, gli unici sicuri di restare al momento sono Devon Hall, Naz Mitrou Long e Shabazz Napier. Molto dipenderà dalla guida tecnica. Con Ettore Messina ancora al comando il destino dei vari Johannes Voigtmann, Brandon Davies, Timothe’ Luwawu Cabarrot, Kevin Pangos, Shavon Shields sarebbe tutto da scrivere.

Con un nuovo allenatore invece molti di loro potrebbero restare. Ecco perché i prossimi due mesi saranno fondamentali per capire il destino di Ettore Messina. Una ondata di risultati positivi potrebbe rinvigorire la storia fra coach e società. Diversamente, le strade si separeranno, aprendo a nuovi scenari. Che vedrebbero in corsa Andrea Trinchieri (Bayern Monaco), Sergio Scariolo (Virtus Bologna), Marco Ramondino (Derthona), Matt Brase (Pallacanestro Varese) e Alessandro Magro (Leonessa Brescia).