Automobilismo, addio a Ken Block

Il pilota d’auto aveva 55 anni. L’incidente fatale è avvenuto sulle nevi dello Utah negli Stati Uniti. Ha corso nel mondiale Rally e ideato la serie Gymkhana.

Tempo di lettura: 2 Minuti
246

Automobilismo, addio a Ken Block. Ken Block è morto all’età di 55 anni per le conseguenze di un incidente in motoslitta avvenuto il 2 gennaio nella contea di Wasatch, Utah, negli Stati Uniti. Lascia la moglie e tre figli. Stando alle prime ricostruzioni fornite dalle autorità locali, attorno alle 14 di lunedì 2 gennaio la motoslitta guidata da Ken Block si è impuntata mentre affrontava un pendio ripido, ribaltandosi sopra il pilota californiano che in quel momento sembra si trovasse solo.

La sua morte è stata poi confermata in una dichiarazione postata sui social media di Hoonigan Industries, la sua creatura più recente, che recita: “Con profondo rammarico confermiamo che Ken Block è deceduto oggi in un incidente con la motoslitta. Ken era un visionario, un pioniere e un’icona. E soprattutto un padre e un marito. Ci mancherà moltissimo. Vi preghiamo di rispettare la privacy della famiglia in questo momento di lutto”.

Automobilismo, addio a Ken Block e l’amore per le motoslitte

Una vita vissuta al massimo dell’adrenalina, in omaggio alla sua filosofia “Go fast and risk every Thang”. Dai successi nei rally al mito creato con i video della serie Gymkhana del 2008, capace di creare un format hollywoodiano al ruolo di pilota. Dai drift al volante di una Subaru Impreza fino alle evoluzioni più recenti viste sulle serie Climbkhana e Electrikhana, sempre su mezzi elaboratissimi guidati con una abilità fuori dal comune.

Lo scorso 23 dicembre sul suo profilo Instagram Block aveva postato diverse foto di acrobazie in Idaho su una nuova e più potente motoslitta. Nel testo aveva dichiarato: “Il mio primo giorno sul nuovo Ski-Doo Summit X Turbo, e questa cosa strappa. Un sacco di potere ad alta quota e impennate tutto il giorno. Un fantastico primo giorno. Impennate, curve profonde nella neve fresca e tanto da approfondire ancora su questa nuova slitta”.

Automobilismo, addio a Ken Block: il rapporto con l’Italia

Nella sua carriera Ken Block ha partecipato anche a eventi motoristici in Italia. Per esempio nel 2014 al Motor Show di Bologna, nell’area del Memorial Bettega, si è battuto con Jacques Villeneuve e Robert Kubica. Diverse le presenze al Rally Monza Show. Nel 2019 e 2020 ha partecipato al Rallylegend di San Marino esibendosi nel Legend Show organizzato su due rotonde, terreno ideale per gli interminabili traversi dello statunitense. Non ultima la presenza al suo fianco come navigatore nei rally del palermitano Alessandro Gelsomino.

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 1 + 9 =