Juventus, chi è il nuovo presidente

Nominato con effetto immediato, è già operativo. Un personaggio importante alla guida di uno dei club più famosi del mondo

Tempo di lettura: 2 Minuti
2518
Juventus

Juventus, chi è il nuovo presidente. In queste ore i supporter della Juventus stanno prendendo familiarità con la figura del nuovo presidente Gianluca Ferrero. In quale si è già insediato negli uffici della società bianconera ed è già operativo. Molta curiosità sul personaggio, sconosciuto a coloro che non seguono il mondo economico – finanziario.

Uomo di fiducia di John Elkann, il nuovo presidente della Juventus è stato scelto dalla Exor per la sua “solida esperienza” e perché in possesso delle “competenze tecniche necessarie che lo rendono la persona più adeguata a ricoprire il ruolo, oltre a una genuina passione per il club bianconero”. Parole scritte nel comunicato ufficiale di nomina diffuso dalla holding della famiglia Agnelli che controlla il club.

Juventus, chi è il nuovo presidente: ritratto di Gianluca Ferrero

Gianluca Ferrero è nato a Torino nel 1963, è un uomo di fiducia di John Elkann e anche di Allegra Agnelli (la mamma di Andrea). Laureato in Economia e Commercio nel 1988; dal 1989 è iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino e dal 1995 è iscritto al Registro dei Revisori Legali ed è Consulente Tecnico del Giudice presso il medesimo Tribunale.

Come si legge nel suo curriculum, tra le cariche che ricopre ci sono quella di Presidente del collegio sindacale di Fincantieri, Luigi Lavazza, Biotronik Italia, Praxi Intellectual Property, P. Fiduciaria, Emilio Lavazza Sapa, Gedi Gruppo Editoriale, Nuo e Lifenet. Sindaco effettivo in Fenera Holding, è anche vicepresidente del consiglio di amministrazione della Banca del Piemonte e componente del consiglio di amministrazione di Italia Independent Group, di Lol srl e di Pygar srl. E’ anche tesoriere della Fondazione di Candiolo per la ricerca sul cancro.

Juventus, chi sarà il braccio destro del nuovo presidente ?

Il terremoto in casa Juve, con le dimissioni dell’intero CdA, compreso Il presidente Andrea Agnelli, ha scosso profondamente il mondo del calcio. Intanto i tifosi a gran voce chiedono un ritorno di Alessandro Del Piero, ex capitano e bandiera della Vecchia Signora. Sognare non costa nulla e a giudicare dalle parole di Pinturicchio ai microfoni di beIN Sports non è poi così impossibile.

L’ex numero 10, infatti, non ha affatto chiuso la porta, anzi: “Ho passato più di 20 anni alla Juve, il mio rapporto con i tifosi, la proprietà e il club è molto profondo. È stato un grande viaggio, qualsiasi notizia sulla Juventus mi coinvolge e mi colpisce. È una cosa triste perché sono tutti miei amici: da Andrea Agnelli a Pavel Nedved. Tutte persone con cui ho condiviso momenti belli. Li ho visti anche di recente. È incredibile che una squadra storica come la Juve viva questi momenti di alti e bassi che sono iniziati nel 2006 con la Serie B, ma poi ci sono stati i 9 scudetti di fila. Sono molto dispiaciuto. Ne abbiamo passate tante: dall’essere sul tetto del mondo a toccare il fondo, e poi di nuovo su. Adesso aspetto e vedo cosa succede. Se ritorno? Non conosco i piani, nessuno mi ha chiamato e non so cosa succederà. Ma ho ancora casa a Torino…”.

 

 

 

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 1 + 1 =