Calcio, convocati Camerun

La squadra del ct Rigobert Song è tra le 5 nazionali africane che saranno in Qatar insieme a Ghana, Marocco, Senegal e Tunisia

Tempo di lettura: 3 Minuti
1167
Cameroon football player holding ball against cameroon national flag

Calcio, convocati Camerun. I “Leoni Indomabili”, tornano alla Coppa del Mondo dopo l’assenza da Russia 2018. Non sarà più la selezione degli anni d’oro, ma la nazionale africana continua a sfornare talenti molto interessanti. I principali giocano proprio nel campionato italiano. Ovviamente però, visto anche il complicatissimo girone G in cui è stato inserito, il Camerun farà fatica a qualificarsi per gli ottavi di finale. Hanno di fronte Brasile, Svizzera e Serbia. Sulla carta sono la squadra più debole del girone, ma potrebbero sfruttare la fisicità e l’abitudine al clima.

Salvo imprevisti, il Brasile passerà il gruppo da squadra prima classificata: il talento dei verdeoro è troppo per gli africani, che anche nella loro miglior giornata non hanno le carte in regola per impensierire i sudamericani.

Il Camerun esordisce con la Svizzera, per loro probabilmente la squadra più abbordabile. Sperare di fare un buon risultato non è impossibile. Qualora dovesse arrivasse un colpaccio inatteso, il ct Rigobert Song si giocherebbe tutto alla seconda partita del girone contro la Serbia. Serve però che tutti i giocatori diano più del 100%, altrimenti la nazionale farà davvero fatica a fare punti nelle prime partite.

Calcio, convocati Camerun. La lista completa dei 26 selezionati

Il Camerun non ha certamente la squadra migliore del torneo, ma ci sono comunque alcuni profili interessanti che possono risultare validi.

Alcuni militano nella nostra Serie A: a partire da Onana, portiere dell’Inter, ed Anguissa, centrocampista del Napoli. A loro si aggiungono però anche gli “italiani” Ebosse (Udinese) ed Hongla (Verona). Presente anche l’ex Torino N’Koulou.

Il Camerun vanta però un giocatore chiave anche nel reparto avanzato: si tratta di Choupo-Moting, centravanti del Bayern Monaco che sta trovando molto più spazio dopo l’addio di Lewandowski.

A grandi linee, questa è la squadra che nel febbraio del 2021 ha chiuso la Coppa d’Africa al quarto posto perdendo la finalina contro la Guinea. La lista completa:

Portieri: Onana (Inter), Epassy (Abha Club), Ngapandoutnbu (Marsiglia);

Difensori: Castelletto (Nantes), Ebosse (Udinese), Fai (Al-Tai), Mbaizo (Philadelphia Union), Tolo (Seattle), Nkoulou (Aris Salonicco), Wooh (Rennes);

Centrocampisti: Ntcham (Swansea), Onduoa (Hannover), Hongla (Verona), Kunde (Olympiakos), Gouet (Mechelen), Zambo Anguissa (Napoli), Ngom (Colombe de Dja);

Attaccanti: Ngamaleu (Dinamo Mosca), Bassogog (Shanghai Shenhua), Mbeumo (Brentford), Nkoudou (Besiktas), Nsame (Young Boys), Aboubakar (Al-Nassr), Ekambi (Lione), Choupo-Moting (Bayern Monaco), Marou (Coton Sport Garoua).

Calcio, convocati Camerun. L’ossatura base, la forza di Anguissa

Il Camerun dovrebbe giocare con un classico 4-4-2, anche se è sempre abbastanza difficile prevedere lo schieramento tattico delle squadre africane. Il ct Song potrebbe infatti affidarsi anche a gara in corso al 4-3-3, giocando con due ali veloci ed una sola prima punta. Almeno inizialmente, però, gli africani dovrebbero partire con due attaccanti di peso.

In porta ovviamente Onana, che in queste ultime settimane all’Inter ha fatto molto bene e scalzato Handanovic. La linea a 4 difensiva vede al centro  probabilmente Castelletto e l’ex Toro N’koulou. Più scelta invece sulle fasce, dove le corsie dovrebbero esser occupate da Fai e Tolo, rispettivamente a destra e sinistra, ma occhio alle candidature di Mbaizo e Oyongo.

A centrocampo comincia a vedersi un po’ di qualità. Sicuro del posto in mediana è Anguissa, sia che si giochi a 2 lì in mezzo che a 3. Al suo fianco dovrebbe esserci Gouet, in ballottaggio con Kunde. A destra potrebbe esser schierato Hongla del Verona, che in realtà è anch’esso un mediano ma può adattarsi alla corsia grazie alla sua duttilità: anche per questo, infatti, questi numeri sono abbastanza relativi. A sinistra invece un esterno vero e proprio, ed anche offensivo: si tratta diToko Ekambi.

Attacco pesante con due “pezzi da 90”. Convocato Choupo-Moting, nonostante il ragazzo sia stato a dir poco discontinuo nella sua carriera: le sue qualità ed il suo momento di forma però lo rendono un centravanti ad oggi indispensabile. Al suo fianco, infine, ci sarà uno dei punti fermi di questa nazionale: Vincent Aboubakar.

 

 

 

 

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 38 = 41