Nazionale Calcio Serbia, i convocati

Una nazionale a forte connotazione “italiana”, compreso il ct Dragan “Pixie” Stojkovic. Coppia d’attacco esplosiva con Dusan Vlahovic e Luka Jovic

Tempo di lettura: 2 Minuti
382

Nazionale Calcio Serbia, i convocati. La Serbia in Qatar parla italiano. La nazionale allenata dell’ex giocatore del Verona (1991-92: 19 presenze, 1 gol) Dragan Stojkovic è infarcita di calciatori della nostra Serie A. Quanti sono? Undici e, dalla porta all’attacco, coprono tutti i ruoli. Tra i pali, ecco il portiere del Torino Vanja Milinkovic-Savic. Mentre come centrale di difesa la Serbia può contare sul fisico e l’esperienza del Viola Nikola Milenkovic. La stella del centrocampo è il laziale Sergei Milinkovic-Savic. Ma il Sergente potrà contare sull’ala della Juve Filip Kostic e su Sasa Lukic del Torino, Ivan Ilic e Darko Lazovic (Verona). E in attacco? Il c.t. Dragan Stojkovic su sei convocati ne ha scelti quattro italiani: lo juventino Dusan Vlahovic, Luka Jovic della Fiorentina, il genietto della Sampdoria Filip Djuricic e Nemanja Radonjic del Torino.

Nazionale Calcio Serbia, i convocati: i 26 scelti per la rassegna iridata

La federazione serba ha reso nota la lista di tutti i giocatori selezionati, con una diretta televisiva nazionale. Ecco i nomi:

Portieri Marko Dmitrovic (Siviglia), Predrag Rajkovic (Maiorca), Vanja Milinkovic-Savic (Torino)

Difensori Stefan Mitrovic (Getafe), Nikola Milenkovic (Fiorentina), Strahinja Pavlovic (Salisburgo), Strahinja Erakovic (Stella Rossa), Milos Veljkovic (Werder Brema), Filip Mladenovic (Legia Varsavia), Srdan Babic (Almeria)

Centrocampisti Nemanja Gudelj, (Siviglia), Sergej Milinkovic Savic (Lazio), Sasa Lukic (Torino), Marko Grujic (Porto), Uros Racic (Braga), Nemanja Maksimovic (Getafe), Filip Kostic (Juventus), Ivan Ilic (Verona), Andrija Zivkovic (PAOK Salonicco), Darko Lazovic (Verona).

Attaccanti Dusan Tadic (Ajax), Dusan Vlahovic (Juventus), Aleksandr Mitrovic (Fulham), Luka Jovic (Fiorentina), Filip Djuricic (Sampdoria), Nemanja Radonjic (Torino).

Nazionale Calcio Serbia, il girone di qualificazione 

L’obiettivo, per la Serbia, sarà raggiungere gli ottavi. La formazione di Dragan Stojkovic, inserita nel gruppo G ai Mondiali 2022 insieme a Brasile, Svizzera e Camerun, sembra avere infatti tutte le carte in regola per giocarsi la qualificazione nel primo turno. Se i sudamericani, a livello tecnico, sono indubbiamente superiori, altrettanto non può dirsi per elvetici e africani, con i quali i serbi daranno vita ad un’appassionante lotta per staccare il pass. La nazionale serba trae le proprie origini dalla nazionale jugoslava, costituendosi dalla disciolta Federazione calcistica di Serbia e Montenegro e rappresentando la sola Serbia dal 28 giugno 2006. È considerata sia dalla Uefa che dalla Fifa come unica erede della Jugoslavia.

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 51 = 58