Fiorentina, la risalita continua

Sconfitta anche la Salernitana, terza vittoria consecutiva. Il timbro di Luka Jovic e l’unità ritrovata. Domenica pomeriggio, il Milan.

Tempo di lettura: 2 Minuti
183
Calciomercato Fiorentina

Fiorentina, la risalita continua. Dopo un inizio di stagione in chiaroscuro, la squadra viola sembra avere ritrovato coraggio e convinzione. Con la vittoria di ieri sera al “Franchi”, i gigliati salgono al decimo posto in classifica e si allontanano dalla “zona pericolo”. La squadra di Vincenzo Italiano ha questi numeri in campionato: 19 reti fatti e 17 subite, 5 vittorie, 4 pareggi, 5 sconfitte. In Europa, la squadra toscana ha acciuffato il treno per i playoff in Conference League e dovrà affrontare il Braga (Portogallo). Il clima all’interno della tifoseria sta tornando sereno e anche la società tira un sospiro di sollievo. Gli investimenti effettuati in sede di campagna acquisti sono stati troppo importanti, per andare verso una stagione negativa. Sicuramente l’asticella si è alzata verso l’alto e reggere la pressione non è facile, per un gruppo di giocatori sostanzialmente giovane. I vari Giacomo Bonaventura, Luka Jovic e Nikola Milenkovic sono le guide di un gruppo “verde”.

Fiorentina, la risalita continua. Luka Jovic al centro del villaggio: le difficoltà del serbo

L’attaccante è arrivato in estate dal Real Madrid, con la formula del prestito. Nell’immaginario collettivo è il sostituto ideale di Dusan Vlahovic, anche se ha caratteristiche completamente diverse. Ha faticato e non poco a inserirsi negli schemi viola e ad ambientarsi nella nuova realtà italiana. Ma è un talento vero, ha innato senso del gol e protegge la palla come pochi. Aveva solo bisogno di salute e continuità, Vincenzo Italiano ha insistito sul giocatore anche nei momenti difficili. Sacrificando il brasiliano Arthur Cabral, un giovanotto che non ha nulla da invidiare ad altri attaccanti in circolazione. Negli allenamenti, lo staff tecnico sta provando il 4-4-2, con l’obiettivo di schierarli insieme. L’evoluzione tattica e interessante, anche perchè la Fiorentina ha un parco esterni invidiabile: Riccardo Sottil, Jonathan Ikoné, Nico Gonzales, Riccardo Saponara, Christian Kouamé.

Fiorentina, la risalita continua: la sfida al Milan

Domenica pomeriggio alle 18, i viola scenderanno in campo a “San Siro” per sfidare i campioni d’Italia del Milan. I rossoneri sono reduci dal pareggio con la Cremonese, sono scivolati a -8 e non possono perdere altro terreno. Ma negli ambienti gigliati, l’incontro con l’ex Stefano Pioli viene visto come un esame di maturità. Per dare continuità al gioco e ai risultati. Sarà molto interessante vedere Luka Jovic al cospetto di Pierre Kalulu e Fikayo Tomori, due ragazzi che uniscono potenza, velocità e fisicità. Ma la sfida si deciderà sulle fasce, laddove bisognerà capire come fermare il treno in corsa composto da Theo Hernandez e Rafael Leao. Mentre dall’altra parte Messias Jr è segnalato in gran forma e potrebbe avere alle spalle Sergino Dest, un altro che ama andare sul fondo. Ma Vincenzo Italiano da grande studioso di tattica quale è, potrebbe chiedere ai suoi di fare densità a centrocampo per isolare Bennacer-Tonali e soprattutto agli esterni offensivi di giocare molto alti per tenere bassi i terzini rossoneri. Sensazioni ? Sfida da tripla !

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 61 = 64