L’Italia trionfa ai FIA Motorsport Games

Nell’ultima giornata del Paul Ricard l’oro conquistato da Andrea Kimi Antonelli nella Formula 4 e l’argento di Mirko Bortolotti nella GT Sprint hanno aperto le porte del successo alla squadra azzurra

Tempo di lettura: 4 Minuti
115
FIA Motorsport Games
FIA Motorsport Games

Le Castellet, 30 ottobre 2022

Sul circuito del Paul Ricard sventola in alto la bandiera dell’Italia, neo vincitrice dell’edizione 2022 dei FIA Motorsport Games a cui hanno preso parte ben 72 paesi rappresentati da 463 piloti.

La squadra azzurra dopo aver dominato nei rally, in cui ha portato a casa il primato sia tra le Rally 4 con Roberto Daprà e Luca Guglielmetti e con Andrea Zivian e Nicola Arena nell’Historic Rally, domenica ha centrato il tris di medaglie d’oro grazie alla vittoria di Andrea Kimi Antonelli nella Formula 4, che sommata a quella d’argento ottenuta da Mirko Bortolotti ha determinato la vittoria assoluta del team tricolore nell’evento organizzato dalla Federazione Internazionale dell’Automobile e da SRO Motorsports Group.

In Francia Antonelli ha confermato i pronostici che lo davano come favorito ancora prima di accendere il motore della sua monoposto. Il portacolori azzurro dopo essere svettato in tutte le sessioni, questa mattina è scattato dal palo grazie alla vittoria della Qualifying Race del sabato. Il sedicenne ha messo in campo da subito un ritmo serrato che lo ha portato ad accumulare un consistente gap dal gruppo inseguitore, assottigliato solamente in occasione di una neutralizzazione della corsa avvenuta a seguito di un contatto tra due vetture. Con la bandiera verde il bolognese ha ripreso la sua cavalcata verso la vittoria seguito dal portoghese Manuel Espirito Santo e dallo spagnolo Bruno Del Pino Ventos. La top five è stata completata dal campione danese di Formula 4 Julius Dinesen e dal belga Lorens Lecertua, rispettivamente quarto e quinto. L’Italia rimane quindi imbattuta nella categoria dedicata alle monoposto, che nella prima edizione del 2019 a Roma era stata vinta da Andrea Rosso.

Ottima la performance di Mirko Bortolotti nella GT Sprint, categoria in cui il factory driver Lamborghini è riuscito ad ottenere il secondo posto al termine di una gara che lo ha visto subito tra i protagonisti. Il pilota azzurro dopo essere scattato dalla quinta casella dello schieramento, ottenuta dopo la qualifica che si è disputata questa mattina, ha fatto appello a tutta la sua esperienza riuscendo a risalire due posizioni occupando così il terzo posto alle spalle di Matt Campbell e di Ayhancan Guven. All’ottavo giro Bortolotti ha sferrato l’attacco decisivo nei confronti del pilota turco, andandosi a prendere la seconda posizione mantenuta fino alla bandiera a scacchi. La stessa manovra è stata replicata dal belga Dries Vanthoor che si è portato in terza posizione alle spalle della Huracán GT3 Evo, che grazie al piazzamento d’onore ha determinato la vittoria del team azzurro delle Olimpiadi del Motorsport.

“Abbiamo vinto l’olimpiade del motorismo internazionale e questo è un risultato di valore assoluto che va ben oltre la nostra disciplina, ma che conferma il positivo andamento di tutto lo sport tricolore – ha dichiarato il Presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani – È un successo di assoluto rilievo che conferma la qualità dei nostri piloti e il grande lavoro svolto da ACI come federazione dei motori tricolori”.

Roberto Daprà – Rally 4

“Abbiamo fatto tutta la gara in crescendo dovendo allo stesso tempo sviluppare l’assetto della nostra macchina. Siamo molto contenti del lavoro che abbiamo svolto e sulla mia crescita dopo l’incidente che mi ha permesso di riprendere fiducia. Abbiamo vinto il rally con 16 secondi di vantaggio, ma sapevamo che ci attendeva la fatidica prova la SS14, dove siamo partiti tutti e tre affiancati, una cosa non proprio usuale nella nostra categoria. Abbiamo scelto la linea giusta e abbiamo dato il massimo per rimanere davanti, ma non nascono che abbiamo avuto i nervi tesi per tutti e tre i giri, ma siamo riusciti a stare davanti ai nostri rivali e a vincere”.

Andrea Zivian – Historic Rally

“È stato bellissimo poter partecipare ad un evento di questa portata, che ci ha regalato un’esperienza indimenticabile correlata da una cornice di pubblico meravigliosa. Sono certo che questi giochi avranno un futuro in crescendo vedendo quanto di buono è stato fatto in questa edizione, che rimarrà impressa nei nostri ricordi più belli. Abbiamo tirato tutta la gara sapendo che quello che contava era la finale, ma abbiamo dato il massimo in ogni prova divertendoci allo stesso tempo”. 

Andrea Kimi Antonelli – Formula 4

È stata una gara difficile a causa del polso (compromesso in qualifica a seguito di un contatto). In ogni modo sono riuscito ad aprire un buon gap all’inizio e poi ho gestito il vantaggio. Sono molto contento di aver vinto, soprattutto perché rappresento l’Italia questo weekend a cui con orgoglio sono riuscito a portare un’altra medaglia”. 

Mirko Bortolotti – GT Sprint

“Oggi non è stata semplice per noi sia nelle libere sia in qualifica, ma in gara abbiamo lottato duramente per ottenere un risultato che non pensavamo possibile. Sono davvero felice di questo secondo posto che è valso una medaglia importante per l’Italia, che ha concluso nel migliore dei modi i FIA Motorsport Games”. 

Un grande plauso è stato rivolto a tutta la squadra italiana che ha preso parte all’evento in otto categorie, tra cui è figurato: il Cross Car Senior con Simone Firenze che ieri si è classificato quarto nella finale, Luca Losio che ha gareggiato negli Esports riuscendo ad arrivare fino alla semifinale, Manuel Vacca nel Drifting si è messo in luce nelle appassionanti sfide delle eliminatorie top 32 e Giacomo Ghermandi protagonista oggi di una qualifica leggermente in salita nella Touring Car, dove ha dovuto sventolare la bandiera bianca per un inconveniente al cambio durante la Main Race.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 39 = 49