Elevati decessi infantili per sciroppi e medicinali, picco di morti e preoccupazione

Elevati decessi infantili per sciroppi e medicinali, picco di morti e grande preoccupazione, ritirati dagli scaffali medicinali

Tempo di lettura: 1 Minuti
681
Elevati decessi infanti per sciroppi e medicinali, picco di morti e preoccupazione

Elevati decessi infantili per sciroppi e medicinali, picco di morti e preoccupazione. Un problema che sta sollevando numerosi dubbi e che, purtroppo, sta facendo registrare un picco di morti infantili di notevole rilevanza che non può non essere considerato. Parliamo della grande preoccupazione che sta interessando, in particolar modo, l’Indonesia che sta facendo i conti con quanto dianzi riportato e che vedrebbe numerosi bambini affetti da calcoli renali, proprio come riportato dalle autorità che hanno autorizzato il divieto di vendita di sciroppi e medicinali. Ecco cosa sarebbe successo.

Elevati decessi infantili per sciroppi e medicinali, picco di morti e grande preoccupazione tra i genitori

Il governo indonesiano ha fatto sapere di essersi adoperato nelle indagini relative ai 206 casi di insufficienza renale acuta, registrate, in particolar modo, in bambini di età inferiore ai cinque anni. Come viene evidenziato e riportato anche da Virgilio, i casi fino a ora accertati sarebbero sicuramente causati da ingredienti tossici presenti all’interno di alcuni sciroppi per la tosse e medicinali liquidi. Nello specifico, alcune analisi di laboratorio avrebbero fatto emergere una quantità inaccettabile di glicole etilenico e glicole dietilenico all’interno dei medesimi. Inoltre, anche l’OMS sembra aver avviato le indagini su quattro sciroppi per la tosse ritenuti responsabili della morte di 66 bambini in Gambia. Una situazione allarmante che, ci auguriamo, possa essere fermata per il bene di questi poveri e innocenti bambini.

 

Fonte: Virgilio



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 4 + = 11