GHIRARDI E GHISU SVETTANO NEL WEEKEND

Primo al Sebino e secondo al Terra Sarda per i piloti di Rally Sport Evolution, ai quali si aggiunge il giallo di Fosci, vincitore virtuale della CRZ in zona nove.

Tempo di lettura: 3 Minuti
144
GHIRARDI
GHIRARDI

Ranica (BG), 11 Ottobre 2022– Fine settimana ricco di colpi di scena per Rally Sport Evolution, in grado di essere protagonista dalle strade di casa fino a quelle della Sardegna.

Al Rally del Sebino, tra Sabato e Domenica, grande prestazione per Matteo Ghirardi, alle note Walter Pasini, che ha saputo portare la Peugeot 208 Rally 4 del team di Ranica al successo in classe, al quarto posto di gruppo RC4N ed al sesto assoluto, al culmine di una perentoria rimonta che lo ha visto primeggiare, sull’ultima speciale, con un autentico colpo di reni.

Eravamo vogliosi di fare bene e sapevamo di poter dire la nostra”– racconta Ghirardi – “ma, sulla prima prova, un piccolo errore ci ha fatto perdere contatto con i primi. Da quel momento abbiamo dato il massimo per recuperare, arrivando all’ultima prova molto vicino al leader di classe. Abbiamo vinto l’ultima ed abbiamo portato a casa il successo tra le Rally 4, passando dal decimo al sesto assoluto. Grazie al naviga ed a tutto il team. Grande lavoro di squadra.”

Un primo giro troppo abbottonato, rimpiazzato da un incredibile recupero, di ben diciassette posizioni, ha visto protagonista Mauro Rizzieri, in coppia con Samuele Cagnin su una seconda Peugeot 208 Rally 4, a conti fatti sedicesimo di categoria e preceduto, alla nona casella, dal ritrovato Emanuele Angelo Vecchi che, dopo due anni di assenza dall’abitacolo, è riuscito presto a trovare un buon feeling con la terza turbo della casa transalpina, ben affiancato da Robert Rota alla sua destra, in condizioni meteo che hanno reso dura la scelta delle coperture.

Poca fortuna invece per Mattia Vona, al suo fianco Roberta Steffani, che, alla prima sulla Renault Clio Rally 5 della compagine bergamasca, si è visto costretto ad abbandonare la compagnia per un problema di natura elettrica, avvenuto già durante il primo trasferimento.

Per lui resta la soddisfazione di una serie di tempi interessanti, staccati durante lo shakedown, nonché la gratitudine verso il team che ha fatto tutto il possibile per permettergli di proseguire.

Stessi giorni ma in Sardegna, ultimo atto del Tour European Rally e della Coppa Rally ACI Sport di zona nove, con un più che positivo secondo gradino del podio per Alessandro Ghisu.

Alla guida di una Ford Fiesta Rally 4, assieme a Nicola Demontis, il pilota dell’ovale blu ha arricchito il proprio bottino con un un buon quarto di gruppo RC4N e con il tredicesimo assoluto.

Ottimo risultato, oltre le aspettative”– racconta Ghisu – “e dopo un Sabato in condizioni estreme, con qualche rischio, abbiamo vissuto una Domenica con un buon passo. Auto impeccabile, sempre al top. Una gara da incorniciare con un elenco iscritti di tutto rispetto.”

Mastica amaro invece Giampaolo Moreno Fosci, alla sua prima su asfalto e seconda in assoluto sulla Renault Clio Rally 5, quarto di classe con Angelo Tendas al proprio fianco.

Un piazzamento che lo porta a vincere virtualmente la CRZ di zona nove con tanto di giallo al seguito, avendo chiuso in parità con Angilletta ma, stando alle classifiche pubblicate, il pilota di Arbus risulterebbe secondo in virtù di una discutibile applicazione della discriminante.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 9 + 1 =