Verona, scelto il nuovo allenatore

Esonerato Gabriele Cioffi, la società scaligera ha scelto il nuovo tecnico. Superato il favorito Aurelio Andreazzoli

Tempo di lettura: 2 Minuti
328
Calciomercato ultime notizie

Verona, scelto il nuovo allenatore. Cinque punti sono troppo pochi: il direttore sportivo Francesco Marroccu ha scelto l’uruguaiano Diego Lopez, reduce dell’esperienza all’Universidad de Chile. A breve il Verona comunicherà l’esonero di Gabriele Cioffi come allenatore della squadra. Il cambio in panchina avviene dopo nove giornate, una vittoria, due pareggi e sei sconfitte, di cui quattro consecutive, con Lazio, Fiorentina, Udinese e Salernitana. L’Hellas ha 5 punti, ha segnato 8 gol subendone 17 ed è terzultimo in classifica. Una situazione che imponeva una svolta decisa e a malincuore si è deciso di congedare l’allenatore toscano arrivato in estate al posto di Igor Tudor (passato all’Olympique Marsiglia n.d.r).

Verona, scelto il nuovo allenatore: Diego Lopez e il suo staff

Il tecnico scelto da Maurizio Setti per sostituire Cioffi è Diego Lopez, indicato dal direttore sportivo dell’Hellas, Francesco Marroccu, con cui ha già lavorato al Cagliari e al Brescia. Lopez firmerà un contratto con scadenza al 30 giugno 2023 e opzione di rinnovo per la prossima stagione. Nello staff dell’allenatore uruguaiano ci sarà Michele Fini, suo abituale assistente. L’ultima esperienza di Lopez è stata all’Universidad de Chile, tra giugno e settembre, e si è chiusa con l’esonero. Il Verona sarà impegnato domenica prossima al Bentegodi col Milan, nel posticipo delle 20.45. In queste ore Lopez inizierà a preparare la gara con i rossoneri.

Verona, Diego Lopez cambia il modulo tattico ?

Dopo l’esperienza con Igor Tudor e Gabriele Cioffi il Verona, con l’arrivo di Diego Lopez in panchina, potrebbe optare per un radicale cambio di modulo.  L’ex difensore, infatti, ha sempre prediletto l’utilizzo di una linea difensiva a quattro. Per tale motivo il Verona nelle prossime giornate potrebbe schierarsi in campo con un 4-2-3-1 o un 4-3-3che ridisegnerebbe le gerarchie interne. Le quotazioni di Simone Verdi, Darko Lazovic e Yayah Kallon potrebbero essere in salita, mentre in attacco due tra Thomas Henry, Kevin Lasagna, Roberto Piccoli e Milan Djuric potrebbe essere addirittura ceduti a gennaio. Male anche Faraoni che tornerebbe ad essere utilizzato da terzino, garantendo meno spinta.

 

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 28 + = 36