Arte e Sport nel nome della solidarietà: all’asta i palloni del match Integration Heroes dipinti da giovani artisti

Il ricavato dell’asta, che parte il 18 settembre su Memorabid, sarà interamente devoluto all’OdV Slums Dunk, a sostegno dei progetti e delle iniziative dell’Organizzazione. Insieme alle 2 teche, saranno inoltre messe in asta 3 magliette usate durante l’evento e firmate di Samuel Eto’o, Paulo Dybala e Sara Gama

Tempo di lettura: 4 Minuti
206
Integration Heroes
Integration Heroes

Milano, Settembre 2022 – Arte e Sport si incontrano nel nome della Solidarietà: in occasione dell’evento Integration Heroes, tenutosi a san Siro lo scorso 23 maggio con lobiettivo di promuovere valori come inclusione e integrazione, sono stati coinvolti dei giovani artisti per dipingere due palloni da mettere all’asta per beneficenza. La partita, organizzata da Stars On Field, ha visto Samuel Eto’o e tantissimi grandi campioni scendere in campo per accendere i riflettori sui temi del razzismo e dell’inclusione, a sostegno di onlus e fondazioni, tra cui proprio la OdV dei cestisti Bruno Cerella e Tommaso Marino Slums Dunk.

Gli artisti, presenti a bordo campo durante il corso della partita, hanno scelto i palloni lanciati fuoricampo dai grandi campioni, trasformandoli in opere d’arte, ognuno secondo il proprio stile. L’asta è stata lanciata su Memorabid (www.memorabid.com/slumsdunk) il 18 Settembre 2022, in occasione del torneo di Slums Dunk che si è tenuto nel Playground Stelvio di Milano. I palloni sono contenuti all’interno di una teca, realizzata da Gain Custom, trasparente con una base nera che, una volta accesa, illumina il pallone contenuto al suo interno.

Le opere hanno una base d’asta di 500 euro e, insieme alle 2 teche, saranno inoltre messe in asta 3 magliette usate durante l’evento e firmate di Samuel Eto’o, Paulo Dybala e Sara Gama.

Memorabid è la prima casa d’aste in Europa ad essere dedicata esclusivamente ai memorabilia sportivi. Sulla piattaforma digitale vengono messi in asta quotidianamente cimeli unici relativi agli sport più acclamati e diffusi in tutto il mondo. Alberto Zacchetti Ceriani, Fondatore e CEO di Memorabid: “È con grande orgoglio che accogliamo questa lodevole iniziativa sulla nostra piattaforma. Abbiamo deciso di dare a nostra volta, in modo diretto, sostegno allo sfondo benefico promosso da Slums Dunk eliminando la nostra commissione sul valore d’asta, destinando così l’intero ricavato all’associazione. Questa iniziativa si inserisce in un contesto di CSR aziendale che mira a rendere Memorabid non solo un veicolo di raccolta fondi per gli enti non-profit ma anche un soggetto attivo nel sostegno di progetti benefici.

Gli artisti: Oscar Brum e Giorgio Mussati

Oscar Brum è un artista autodidatta messicano con sede a Milano. Il suo lavoro è il prodotto della miscela di un patrimonio culturale millenario e delle sue esperienze personali in tutto il mondo. Cerca di creare un dialogo tra simbolismi antichi e dogmi contemporanei esplorando la relazione tra l’opera d’arte e lo spettatore come forma di interazione reciproca. L’artista solitamente lavora contemporaneamente su più progetti e i mezzi d’espressione che predilige sono: la pittura, l’intervento pittorico su fotografia e la scultura. La morte e il suo ruolo essenziale nell’esistenza sono pilastri importanti nella sua ricerca artistica, che volge anche all’esplorazione della profonda cosmo visione delle culture preispaniche del Messico e dell’America Latina. Alcuni dei suoi dipinti sono fatti per essere osservati utilizzando speciali occhiali 3D che rivoluzionano l’esperienza e permettono al pubblico di entrare letteralmente in un piano visivo diverso.

Giorgio Mussati, il secondo artista coinvolto nel progetto, nasce a Modena e respira fin da subito passione per l’arte grazie al nonno, che era un artista e che lo avvicina e guida in questa comune passione. Affascinato da qualsiasi forma d’arte, trova nella pittura la forma più immediata per comunicare in libertà; per queste ragioni la Pop Art e la street Art diventano le correnti che più lo caratterizzano. La Pop Art gli dà un senso di libertà creativa, mentre la Street Art gli dà il contenuto, la struttura portante, come mezzo per esprimere e denunciare proprio attraverso l’arte in una continua interazione tra opera e ambiente urbano, proprio come un manifesto propagandistico. Anche la passione per il digitale integrerà la sua arte con il graphic design, montaggi video e animazioni web. La dimensione dello stencil molto amato nella nuova forma di Street Art, è per Giorgio il punto di svolta, portando ad un livello superiore la sua arte connotandola da elementi propri assai caratterizzanti.

Slums Dunk: l’OdV dei campioni di Basket

Mossi dall’obiettivo di restituire una seconda vita alle periferie di alcune delle baraccopoli più degradate del mondo tra Kenya, Zambia, Argentina e Cambogia attraverso la creazione di Basketball Academy, dal 2011 la OdV Slums Dunk, fondata dai cestisti Bruno Cerella e Tommaso Marino, ha coinvolto più di 5000 ragazzi e ragazze under 18 nelle loro attività (sul campo e non), dando loro un’importante opportunità di crescita e salvandoli da situazioni molto difficili.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 1 + 7 =