Milan, accordo per un attaccante a gennaio?

La società rossonera impegnata su più fronti non si fida del numero di attaccanti in rosa

Tempo di lettura: 2 Minuti
750

Milan, accordo per un attaccante a gennaio? L’anagrafe è impietosa per tutti, specie per gli sportivi professionisti. Che vedono allungarsi i tempi di recupero dopo una prestazione agonistica. In casa Milan sono preoccupati: Zlatan Ibrahimovic rientrerà nel 2023 dal grave infortunio e Olivier Giroud non ha veri ricambi in rosa. Lo svedese il 31/10 spegnerà le 41 candeline, mentre il francese il 30/09 farà 36 primavere. Molti giocatori alla loro età sono già in pensione, mentre i due attaccanti non mollano di un millimetro spinti da una passione infinita per il gioco del calcio. Alle loro spalle, l’unico centravanti in rosa è il baby Marko Lazetic, classe 2004 e sul quale si nutrono buone speranze per il futuro. Ma non ha esperienza, Stefano Pioli spesso adatta Ante Rebic nel ruolo di centravanti ma è fuori ruolo. Ci sarebbe Rafael Leao, ma rende di più da esterno offensivo. Di qui, la necessità di cominciare a pensare a un nuovo attaccante.

Milan, accordo per un attaccante a gennaio? No spese folli, si a prestiti o parametri zero

La linea societaria della nuova proprietà non sarà molto diversa da quella della famiglia Singer. No a spese folli, si a investimenti ragionati. Si a prestiti o parametri zero. Lo scouting è già partito, si cerca una punta che abbia più o meno le stesse caratteristiche di Zlatan Ibrahimovic e di Olivier Giroud. L’idea è quella di mandare Marko Lazetic a maturare da qualche parte, nella seconda metà della stagione, possibilmente in Italia per verificare meglio la sua crescita. Fuori da Casa Milan c’è una virtuale fila di agenti e intermediari pronti a fare le veci dei propri assistiti. Bussano alla porta della dirigenza rossonera sperando di trovare terreno fertile per una trattativa.

Milan, accordo per un attaccante a gennaio? Il favorito con la sponda di Zlatan Ibrahimovic 

Nella ridda di voci che da sempre accompagnano le manovre di mercato spuntano già i primi nomi di attaccanti che potrebbero fare al caso delle esigenze rossonere. Si è parlato del giovane attaccante Jonathan David (classe 2000) del Lille, che piace molto. Ha fatto capolino la suggestione Lorenzo Lucca, con un prestito ponte di sei mesi concesso dall’Ajax. Ma secondo indiscrezioni il favorito numero uno sarebbe Marko Arnautovic del Bologna. Idolo della piazza rossoblù, giocatore di caratura internazionale, vicino alla Juventus in estate. Molto amico di Zlatan Ibrahimovic, la cui voce ha sempre più un peso maggiore all’interno della società. Un discorso è stato già abbozzato con il Bologna, proprio Marko Lazetic potrebbe essere la carta da giocare. L’idea è quello di uno scambio di prestiti per un anno e mezzo. Il gigante austriaco, al corrente della possibilità vorrebbe concedersi un ultimo ballo in una grande squadra, partecipando alla Champions League. Ma è legato all’ambiente bolognese e deciderà insieme alla dirigenza. La società bolognese ha buoni rapporti con il Milan e la cosa è già un buon viatico.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 41 = 49