Anderson Babù: intervista

Tempo di lettura: 3 Minuti
107

Abbiamo intervistato in esclusiva Anderson Babù. L’ex attaccante, in carriera ha indossato, tra le altre, le maglie di Salernitana, Lecce, Venezia, Verona e Catania. Cresciuto in Brasile nel Timbò, ha esordito tra i professionisti in Italia tra le fila della Salernitana, sotto la gestione Zeman, nella stagione 2001/2002. Con l’allenatore boemo, inoltre, si è affermato anche in Serie A con la maglia del Lecce tra il 2004 e il 2006, collezionando 26 presenze e 4 gol in massima serie. Ai nostri microfoni, Babù si è espresso su queste prime giornate di campionato e su tre squadre in particolare: Lecce, Salernitana e Napoli.

La Salernitana, tua ex squadra, si è rinforzata tanto in sede di calciomercato e la partenza in campionato è stata sicuramente positiva. Che tipo di stagione ti aspetti?
“La scorsa stagione la Salernitana a un certo punto sembrava spacciata. L’arrivo di mister Davide Nicola ha cambiato tutto, io lo paragono ad Antonio Conte. Ha dato un’identità ben definita e cattiveria agonistica alla squadra. Quest’anno, infatti, i granata sembrano avere già una carica diversa. La sofferenza e le difficoltà della passata stagione non dovrebbero ripresentarsi. Ora la Salernitana ha consapevolezza nelle proprie potenzialità e nel fatto che può misurarsi tranquillamente anche in Serie A”.

Il direttore sportivo De Sanctis ha portato a Salerno tanti calciatori di qualità. Qual è il colpo di mercato che ti ha sorpreso di più?
“La Salernitana ha fatto un ottimo mercato. Mi ha impressionato soprattutto Dia. Il suo impatto è stato molto positivo. Si vede che è un calciatore che ha calcato palcoscenici importanti e con grande esperienza alle spalle. Un attaccante di questo calibro può essere determinante per la salvezza. Davvero un grande regalo per i tifosi, un colpaccio!”.

A proposito di ex squadre, il Lecce ha raccolto appena due punti in queste prime giornate di campionato. A tuo parere, i giallorossi ce la faranno a raggiungere la salvezza?
“Il Lecce è abituato alla Serie A. Ha esperienza in questa competizione e tutte le carte in regola per raggiungere la salvezza. Il campionato è complicato, ci sono tante squadre che hanno come obiettivo quello di evitare la retrocessione, i giallorossi daranno filo da torcere alle dirette concorrenti, su questo non ci sono dubbi”.

Vivi in Campania e conosci bene l’ambiente partenopeo. A tuo parere, il Napoli di Luciano Spalletti può puntare allo scudetto in questa stagione?
“Il Napoli è un’ottima squadra, Spalletti ha lavorato bene. Con la rosa a disposizione gli azzurri possono arrivare lontano. Peccato per il portiere, il solo Meret non può fare tre competizioni. Il Napoli, come tutti gli anni, lotterà per lo scudetto. Bisogna non perdere punti per strada e mantenere alta la concentrazione fino alla fine. Confrontarsi con società come Milan, Inter e Juve non è semplice, ma i partenopei possono fare bella figura. Mi ha impressionato tantissimo Kvaratskhelia. Ha colpi pazzeschi e grande facilità di dribbling, penso possa diventare tranquillamente un top player”.

Qual è la squadra italiana che in Champions League può arrivare più lontano?
“La Champions è una competizione davvero difficile. Mi auguro che le italiane possano far bene tutte. Penso che la più preparata in Europa sia la Juventus. La squadra di Max Allegri ha tanta esperienza e può arrivare lontano. Il Napoli potrebbe essere la sorpresa di questa edizione. Molti azzurri fanno la Champions per la prima volta, ma hanno già dimostrato un entusiasmo incontenibile e grandi giocate”.

Di cosa si occupa oggi Babù? Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
“Alleno già da tre anni gli Under 18 in una scuola calcio di Napoli di cui sono socio. Quest’estate ho avuto una proposta da parte della Gelbison per allenare la formazione Primavera, però purtroppo non avevo ancora conseguito il patentino Uefa A. Ora ho una proposta come allenatore in seconda in Serie C. L’obiettivo per il futuro è quello di continuare a fare l’allenatore”.

ARTICOLO COMPLETO E FONTE:https://news.superscommesse.it/calcio/2022/09/anderson-babu-a-supernews-salernitana-che-colpo-dia-il-lecce-puo-salvarsi-conosce-la-serie-a-kvaratskhelia-top-player-502564/



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 78 + = 83