SEGATTINI INCANTA TUTTI NEL ROUND DI IMOLA

La giovane speranza di Pinetti Motorsport vola nel terzultimo atto della BMW M2 Cup, qualche sfortuna di troppo per Zanasi mentre Pellegrini, Stefanin e Briselli crescono.

Tempo di lettura: 3 Minuti
372
SEGATTINI
SEGATTINI

Colorno (PR), 07 Settembre 2022– L’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, quarto atto della BMW M2 CS Racing Cup Italy, regala un’incredibile Emma Segattini che, nel suo anno di debutto sulle ruote coperte, ha già reso ben chiaro quale sia il proprio, notevole, potenziale.

La pilota di Verona, al volante della BMW M2 CS Racing di Pinetti Motorsport, ha stupito tutti, vincendo gara 1 ed ottenendo un favoloso secondo in gara due, nell’ambito del Trofeo Hankook, ai quali ha aggiunto rispettivamente un settimo ed un quarto in classifica assoluta.

Un risultato che rilancia la scaligera ai piedi del podio nella serie dedicata ai rookies, avvicinandosi a sole tre lunghezze dalla top ten generale, al termine di un weekend stellare.

Imola complicata invece per la prima punta, guardando la fotografia della provvisoria, ovvero Marco Zanasi, penalizzato in gara 1 da una qualifica sbagliata ed in costante bagarre con un Sandrucci che, alla bandiera a scacchi, aveva la meglio grazie ad una difesa impenetrabile.

In gara 2 il pilota di Maranello partiva con ben altre motivazioni, autore della pole position, ma un contatto, avvenuto all’uscita della prima variante, lo costringeva a deporre le armi.

Per lui la conferma del terzo posto in campionato, pur dilatandosi il divario da chi lo precede.

Bella la progressione che ha visto protagonisti gli altri tre portabandiera della squadra corse di Colorno, iniziando da un Giovanni Stefanin che, smaltiti quasi del tutto i fantasmi del passato, è riuscito a ritrovare un buon feeling con la vettura tedesca, chiudendo quinto nel Trofeo Hankook, in entrambe le sfide, ed avvicinandosi ai migliori dieci della classifica assoluta.

Bella la lotta che lo ha visto impegnato con il compagno di colori Victor Briselli, riuscendo a prevalere all’ultima tornata con un bel sorpasso, confermando la ritrovata determinazione.

Per il pilota di Milano una sola la posizione persa nella provvisoria dedicata ai debuttanti.

Sorride anche l’alfiere da Castelnovo Monti, nel reggiano, per l’intensa battaglia e per un fine settimana che, in particolare in gara 1 al Sabato, gli ha consentito di centrare un brillante terzo gradino del podio Hankook, aggiungendovi una buona sesta piazza nella tornata domenicale.

Due giorni ad alto tasso di adrenalina per Briselli, ora in grado di guardare al futuro con maggiore ottimismo, in virtù di un prodigioso recupero che lo rilancia al quinto in campionato.

Imola sfortunata per un Marco Pellegrini dimostratosi competitivo ed al passo dei migliori.

Il pilota di Milano, in lizza per i quartieri nobili in gara 1, si è visto costretto ad accontentarsi del nono posto a causa di un problema tecnico, dovendo digerire un boccone ancora più amaro nella seconda manche, avendo la peggio in un contatto che lo ha appiedato troppo presto.

Un paio di posizioni perse in campionato con la promessa di un atteso riscatto.

Emma è stata incredibile per tutto il weekend” – racconta Andrea Belicchi (coach Pinetti Motorsport) – “e pazzesca in gara 2 con quel quarto assoluto. Ci ha stupito tutti, avversari inclusi. Zanasi è stato sfortunato perchè, in gara 1, aveva un passo migliore di Sandrucci ma questo si è difeso bene, forse anche al limite del regolamento. In gara 2 non aveva colpe. Stefanin e Briselli se le sono date di santa ragione, divertendosi e ritrovando fiducia nel loro potenziale mentre Pellegrini, come Zanasi, ha pagato contro una dea bendata avversa.”



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 26 = 35