Rally di Alba più Internazionale e ancora più sostenibile con Green Tires!

Per il secondo anno consecutivo la manifestazione, in programma il 24 e 25 giugno e valida per il campionato italiano assoluto rally, coppa rally di zona, tour european rally, e campionato svizzero, promuoverà insieme alla cooperativa erica un progetto per limitare l’impatto ambientale

Tempo di lettura: 4 Minuti
159
Rally Alba
Rally Alba

Alba (Cuneo), 11 giugno 2022 – Più internazionale, più avvincente e anche più green: la sedicesima edizione del Rally di Alba, organizzato dalla Cinzano Rally Team, in programma il 24 e 25 giugno sarà valido come prova del Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco & CRZ (1^ zona), ma avrà anche due titolarità internazionali come prova del Tour European Rally (TER) e del Campionato Svizzero.

Gli organizzatori hanno voluto rilanciare anche sul piano ambientale, promuovendo per il secondo anno consecutivo il progetto Green Tires, realizzato in collaborazione con la Cooperativa ERICA di Alba, leader nazionale della comunicazione e progettazione ambientale. Obiettivo del progetto è la salvaguardia del patrimonio dell’UNESCO rappresentato dalle Langhe grazie ad alcune azioni concrete e l’attivo coinvolgimento del pubblico, che tornerà a fare da festosa cornice ad un evento sempre più importante per il territorio.

Rispetto ad una prima edizione in qualche modo condizionata dalle limitazioni dovute alla pandemia, Green Tires ha previsto un notevole incremento degli interventi previsti per il fine settimana di gara, a partire dall’allestimento delle eco-isole dedicate alla raccolta differenziata dei materiali, che saranno 20 e saranno opportunamente segnalate da vele e presidiate da volontari. Le eco-isole saranno collocate in alcuni punti strategici del centro cittadino di Alba e lungo il percorso:

– Piazza      Medford, Piazza Sarti e Piazza Prunotto (direzione gara e parchi      assistenza)
– Piazza      S.Paolo (arrivo ufficiale e premiazioni)
– Santo      Stefano Belbo (shakedown)
– San      Grato (prova speciale)
– Cossano      (prova speciale)
– Roddino      (prova speciale)
– Bossolasco      (prova speciale)

Novità di questa edizione sarà il kit personale per la raccolta dei rifiuti: in alcuni dei luoghi dove saranno presenti le ecoisole verrà anche installata una postazione dotata di gazebo con grafica dedicata con personale che distribuirà il kit ai piloti e al pubblico, uno strumento importante soprattutto per coloro che assisteranno alle prove sui cigli delle strade in aree prive di qualsiasi controllo e di attrezzature adeguate alla raccolta dei rifiuti. Il kit sarà costituito da un’eco-borsa in tela contente tre sacchetti semitrasparenti, del materiale comunicativo che informerà su come fare una buona raccolta differenziata in italiano e in inglese e un comodo porta-mozziconi.

Il Rally di Alba sarà inoltre il primo evento automobilistico al mondo ad avere un’autovettura ibrida con il ruolo di eco-scopa, che si occuperà di supervisionare e tutelare il territorio interessato dalle prove speciali. Al termine di ciascuna prova speciale, l’eco-scopa seguirà la Scopa ufficiale con l’obiettivo di raccogliere eventuali rifiuti lasciati a terra dal pubblico ed in caso di presenza di zone più critiche che richiedono l’intervento di squadre di raccolta professionali, individuarle e georeferenziarle.

Infine, vista la grande partecipazione di squadre e di pubblico, grazie al progetto Green Tires gli organizzatori hanno deciso di garantire la fornitura di stoviglie compostabili a tutti gli stand adibiti alla preparazione di pasti caldi all’interno del parco assistenza di piazza Medford, piazza Sarti e piazza Prunotto. Una scelta che deriva dalla grande attenzione non solo verso la raccolta differenziata ma anche alla scelta di utilizzare materiali più sostenibili che comportino un minor impatto ambientale lungo tutto il ciclo di vita del prodotto. E anche quest’anno, grazie alla collaborazione con gli organizzatori, le emissioni prodotte durante la due giorni verranno parzialmente compensate mediante la piantumazione di piante tartufigene.

“Il nostro impegno come ERICA è quello di offrire il nostro contributo per rendere gli eventi sostenibili e negli anni abbiamo collaborato con kermesse del calibro del Giro d’Italia, Il Jova Beach party e il Tor des Geants – sottolinea Luigi Bosio, Presidente della Cooperativa ERICA-. Per questo siamo felici di poter collaborare con una manifestazione importante che si organizza nella nostra città Alba, per il secondo anno consecutivo e finalmente con il pubblico che sono sicuro parteciperà numeroso. Per questo abbiamo voluto rilanciare il progetto con ancora più azioni, un numero maggiore di eco-isole, il coinvolgimento di piloti e spettatori, la sperimentazione dell’ecoscopa e la compensazione delle emissioni. Tutte azioni che rappresentano quel percorso virtuoso che il Rally di Alba ha intrapreso e di cui siamo orgogliosi di far parte”.

Bruno Montanaro, Presidente del Cinzano Rally Team: “E’ un piacere per l’Associazione che rappresento, poter affiancare alla nostra manifestazione, un progetto fortemente voluto, che ci permette di rendere compatibile e green il nostro evento”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam + 8 = 10