LA “COPPA LIBURNA” E’ DI GANDINO – SCARCELLA (FIAT RITMO 130)

Il campione italiano in carica in gara sulla Fiat Ritmo 130 capitalizza il vantaggio della prima tappa. In seconda posizione gli svizzeri Cristian e Elena Bonnet sulla Fiat 124. Sul terzo gradino del podio finale l’Audi 4 di Marco Corbetta e Alessandro Moretti.

Tempo di lettura: 3 Minuti
185
“COPPA LIBURNA”
“COPPA LIBURNA”

Bolgheri (Livorno), 14 maggio 2022 –   Divertente sotto il profilo sportivo e suggestiva grazie ad un percorso capace di rievocare i gloriosi fasti di un tempo, la 1^ edizione del “Coppa Liburna Historic Regularity Rally” promossa dalla Scuderia Falesia in collaborazione con l’Automobil Club Livorno, ha regalato una due giorni particolarmente apprezzata dai quaranta concorrenti che si sono dati appuntamento nell’incantevole cornice di Bolgheri, antico ed elegante scrigno nell’entroterra della Costa degli Etruschi.

Divisa in due tappe, la competizione toscana ha attraversato nella prima parte gli scenari dell’alta Maremma con sei prove speciali,  in parte in notturna, che gli equipaggi hanno affrontato sfidandosi nella Regolarità a Media. La seconda giornata ha invece portato vetture e concorrenti sulle strade più a nord fra Pisa e Livorno in un tracciato diviso in otto prove speciali per un totale complessivo di 175 chilometri e oltre 270 rilevamenti. Particolarmente frizzante la sfida che ha visto fra i protagonisti i genovesi Marco Gandino e Danilo Scarcellain gara su una Fiat Ritmo 130.

I campioni italiani in carica della specialità hanno trovato negli svizzeri Cristianed Elena Bonnet (Fiat 124 Spider) gli avversari più ostici che nella prima parte di gara hanno anche assunto il comando nella classifica generale provvisoria. Nel finale della prima tappa tuttavia, Gandino riusciva a prendere il comando. Una leadership mantenuta anche nella seconda parte delle sfide grazie ai successi sui due passaggi sulla Valle Benedetta.

Bonnet si è aggiudicato il Trofeo “Marco Marchetti” come equipaggio autore della miglior prestazione sui due passaggi della prova di “Sassetta”. Sul podio finale della competizione toscana hanno chiuso Marco Corbetta e Alessandro Morettial via su una Audi Quattro.

Quarto posto assoluto per Gandolfo e Pietropaolo al via sulla Mini Cooper, autori del miglior tempo sul parziale di Montevaso. Ricci e Androvandihanno portato la loro A112 Abarth al quinto posto assoluto seguiti nella generale da Salvatore Carbone e Cristina Biagi i quali, con la loro Alfa Romeo Giulietta, hanno fatto segnare la miglior prestazione negli entrambi passaggi della “Castellaccio”.

Nei primi dieci posti della classifica generale troviamo poi Tattini e Topi su Lancia Fulvia al settimo posto seguiti Catanzaro e Beneduce a bordo di una Mazda 323 da Pasino e Italiano al via su una Opel Kadett. A chiudere la top ten Maurizio Vellano e Giovanni Molinapresenti al “Liburna” a bordo di una Audi Quattro.

Particolarmente soddisfatto Mauro Parra patron della Scuderia Falesia che insieme all’Aci Livorno proprietaria del marchio “Coppa Liburna” ha fortemente voluto la rinascita di questo evento sportivo che ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’automobilismo sportivo non soltanto nazionale: “Estremamente soddisfatti sia della risposta degli iscritti che dei due giorni di gara, gratificati da altrettante giornate di un sole bellissimo che ha illuminato i nostri luoghi da sogno. Abbiamo ricevuto molti complimenti per la competizione da parte di chi vi ha preso parte, abbiamo riportato la “Liburna” laddove era nata, auspichiamo che si possa proseguire su questa strada. Un grazie ad Aci Livorno per il sostegno, un grazie a tutte le Amministrazioni del territorio per aver dato grande collaborazione ad un evento che crediamo possa valorizzare il territorio: Appuntamento
all’anno prossimo!”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Controllo Anti Spam 4 + 3 =