ALL’ADRIATICO RIGO VUOLE ALLUNGARE

Il leader provvisorio del Trofeo N5 Italia e del Trofeo Open N5 tornerà su quegli stessi sterrati che, lo scorso anno, gli regalarono la prima vittoria in carriera tra le N5.

99
ADRIATICO
ADRIATICO
Tempo di lettura: 2 Minuti

Borgo Valsugana (TN), 09 Maggio 2022– Un Rally Adriatico particolarmente significativo quello in arrivo per Riccardo Rigo, pronto a ritornare al suo primo ed indiscusso amore: la terra.

Il pilota di Borgo Valsugana, il prossimo fine settimana, si presenterà al via del secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra nell’invidiabile ruolo della lepre da inseguire.

Reduce dall’affermazione in quel di Sanremo, condita dal riscatto personale contro la dea bendata per un conto lasciato per troppo in sospeso, il portacolori della Scuderia Malatesta sarà chiamato a difendere la testa della classifica nel Trofeo N5 Italia, primo obiettivo del 2022.

Non solo il vantaggio di sei lunghezze da difendere, nei confronti di Paris, ma anche l’opportunità di piazzare un’importante spallata anche in un Trofeo Open N5 che lo vede ampiamente al comando su Massaro, al secolo “King Dragon”, e sullo stesso Paris.

Una trasferta delicata nella quale Rigo potrà far memoria alla passata edizione, ricordando il primo successo ottenuto in carriera al volante di una vettura di classe N5, alla seconda uscita.

Dopo la vittoria di Sanremo” – racconta Rigo – “ci presentiamo all’Adriatico da leader di entrambe i campionati di N5 Italia. Il nostro principale obiettivo resta puntare alla vittoria del Trofeo N5 Italia ma è naturale che terremo sempre d’occhio anche la situazione nel Trofeo Open N5. Se a Sanremo tornavamo sull’asfalto, con tutte le incognite del caso, qui ritroveremo il fondo a noi più congeniale ovvero la terra. L’anno scorso, proprio qui all’Adriatico, è arrivata la nostra prima vittoria in N5, alla seconda partecipazione in assoluto. Questo testimonia il fatto che ci troviamo bene su questa tipologia di fondo e speriamo di poter allungare in campionato.”

Fermo sostenitore del progetto griffato N5 Italia il trentino tornerà alla guida della Citroen DS3 N5 curata da Power Brothers, alias fratelli Colonna, e sarà affiancato da Daiana Darderi.

Importanti i riscontri attesi, in virtù di un notevole lavoro di sviluppo ultimato recentemente.

Assieme ai fratelli Colonna” – aggiunge Rigo – “abbiamo svolto un importante step evolutivo, sia per quanto riguarda l’assetto ma anche per la trasmissione. Stiamo spingendo tanto sulla crescita tecnica di questa vettura perchè ci crediamo molto. Speriamo di vedere buoni frutti.”

Nove le prove speciali in programma, tutte da disputare nella sola giornata di Domenica 15 Maggio e previste per una triplice ripetizione, a partire da “San Fiorano” (8,91 km), proseguendo con “Molleone” (9,28 km) e concludendo il giro con “Montalto Tarugo” (5,21 km).

Il percorso è completamente differente rispetto agli anni scorsi” – conclude Rigo – “quindi ci troveremo ad affrontare prove speciali per noi inedite. Sembra pure che le caratteristiche di queste siano cambiate di molto dal passato. Visto il buon inizio cercheremo di sfruttare la nostra maggiore predisposizione allo sterrato per raccogliere punti utili per i nostri campionati.”



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 25 = 26