TCR ITALY, TRENTIN AD IMOLA PER CERCARE LA QUADRA

Il pilota di Carmignano di Brenta, leader di campionato tra le DSG con i colori di Xmotors Team, sarà ancora alla ricerca del giusto feeling con la nuova Audi RS3 LMS.

152
TCR ITALY
TCR ITALY
Tempo di lettura: 2 Minuti

Maser (TV), 04 Maggio 2022– La grinta e la determinazione di un campione si vede nella continua ricerca del miglioramento, di quella crescita che permetta di essere sempre al top.

Guardando all’attuale situazione del TCR Italy, nell’ambito della categoria riservata alle vetture DSG, lo stato d’animo di Mauro Trentin sembrerebbe, all’apparenza, un po’ fuori dal contesto.

Il pilota di Carmignano di Brenta, reduce da una vittoria e da un terzo nel round di apertura in quel di Monza, si presenterà il prossimo fine settimana, all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, nell’inedita veste della lepre da inseguire, essendo al comando della classifica provvisoria.

Il portacolori della scuderia Xmotors Team figura infatti in vetta alla classifica conduttori DSG, vantando un margine di undici lunghezze su Giacon, di tredici su Fantilli e di trenta su Di Mare.

Una situazione che, a conti fatti, sembrerebbe tracciare un quadro più che positivo ma il modo nel quale sono maturati i due podi, nel tempo della velocità, non hanno soddisfatto il patavino.

L’appuntamento di Monza è stato molto complicato”– racconta Trentin – “e, sebbene la classifica ci veda al primo posto, con una vittoria ed un terzo, non sono contento per come sono arrivati quei risultati. Non siamo ancora al cento per cento, ho ancora un po’ di confusione e devo riordinare le idee. Abbiamo ancora tanto lavoro da svolgere per arrivare dove voglio io.”

Al fine di non lasciare nulla al caso Trentin, nella giornata di ieri, ha affrontato una sessione di test, mirata a trovare la giusta alchimia con la nuova Audi RS3 LMS DSG di Elite Motorsport.

Stiamo curando la preparazione in ogni minimo dettaglio”– sottolinea Trentin – “perchè sto ancora faticando troppo ad adattarmi a questa nuova vettura. Devo prendere confidenza con le gomme, con la frenata, un po’ con tutta l’Audi insomma. Fatico a fare dei tempi decenti e comunque a Monza ero più lento di avversari che, lo scorso anno, tenevo dietro facilmente. Abbiamo lavorato tanto Martedì, anche troppo per certi versi, ma questo testimonia la voglia, mia e di tutto il team, di spingere al massimo. Vedremo se ad Imola i progressi saranno buoni.”

Il round di Imola si aprirà Venerdì 6 Maggio con la doppia sessione di libere, una al mattino ed una nel primo pomeriggio, per poi definire la griglia nella qualifica di Sabato mattina.

Nel pomeriggio, alle ore diciassette, via a gara 1, sulla durata di trenta minuti più un giro.

Domenica 8 Maggio, con partenza alle tredici e trenta, scatterà il semaforo verde su gara 2.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

8 + 1 =