Ultima ora Milan, verso la fine dell’era Elliott

Entro due settimane il club rossonero avrà nuovi vertici societari

963
News Milan: calciomercato e formazione
Tempo di lettura: 2 Minuti

Ultim’ora Milan, verso la fine dell’era Elliot. La notizia della trattativa fra il fondo arabo Investcorp e la famiglia Singer è ormai di dominio pubblico su scala planetaria. Sorprende la velocità con la quale sta procedendo il cambio dei vertici in Casa Milan, con una trattativa iniziata ufficialmente il 01/04/2022. Le analisi dei conti viaggiano verso la conclusione e con esse  anche la buona conclusione dell’affare. Che metterebbe la parola fine alla gestione Singer, facendo del Milan il club acquistato con la cifra più alta di sempre, con mille milioni di euro. I tempi per gli annunci ufficiali vengono stimati in circa due settimane, massimo tre.

Ultim’ora Milan, verso la fine dell’era Elliot.

La storia fra il fondo americano e il Milan, cominciata nell’aprile 2018, si avvia alla conclusione tre anni dopo, nello stesso mese. Un periodo importante, nel quale i Singer hanno messo a posto i conti del club,  innalzato il brand e aumentato i ricavi grazie al grande lavoro della dirigenza composta da Gazidis, Maldini, Massara e Moncada. La cessione era solo questione di tempo, il lavoro del fondo americano mirava a una corposa plusvalenza e così sarà. I nuovi proprietari che agiscono nel riserbo più assoluto, avrebbero promesso a Paul Singer di ripartire dagli attuali quadri dirigenziali, affidando la figura del presidente a un uomo di fiducia. Che sembra essere stata individuata in Lorenzo Agostinelli, colui che nel fondo ricopre il ruolo di responsabile degli investimenti e dei tesori.

Ultim’ora Milan, verso la fine dell’era Elliot. Il primo colpo un ex di ritorno?  

Voci provenienti dalla Francia e rilanciate da al quotidiano “L’Èquipe” parlando di un rientro alla casa madre di Gianluigi Donnarumma. L’ipotesi si fonda sulla voglia del Psg di immettere linfa francese all’interno di una rosa troppo globalizzata. Affidando la porta a Mike Maignan, il quale non si opporrebbe all’ipotesi parigina. Mentre il portiere italiano avrebbe la. possibilità di rilanciarsi in un ambiente che ama e che conosce. Il “tradimento” verrebbe perdonato a suon di parate e buone prestazioni. Illazioni parlano di uno scambio di prestiti biennale alla pari fra le due società interessate. L’altro colpo con il quale il fondo arabo potrebbe presentarsi riguarda l’allenatore: l’obiettivo sarebbe un tecnico ad ampio respiro europeo, capace di lanciare i giovani e di competere all’interno di una rosa importante. Girano i primi nomi: Antonio Conte, Unai Emery, Luis Enrique, Carlo Ancelotti e Jurgen Klopp.



Ex atleta di pallacanestro, con un passato nel calcio e nelle giovanili Inter. Tifoso milanista. ma scrittore obiettivo e chiaro. Amante dello sport in generale. Nato a Lecce, dove attualmente vive e lavora.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

7 + 1 =