2021 – L’anno dell’Inter

L’anno della rinascita nerazzurra

1551
inzaghi

2021 – L’anno dell’Inter – Il 2021 è stato come tutti sappiamo l’anno dell’Inter, prima di Conte, poi di Inzaghi, un anno che all’inizio sapeva di rinascita, ma che ora sa di conferma….

Infatti tutto ha inizio proprio nei primi mesi del 2021, dove la squadra, all’ora allenata da mister Conte, ha collezionato una serie di vittorie consecutive che permisero di superare in classifica il Milan campione d’inverno della scorsa stagione sportiva, e che man mano passava il tempo ha messo nei giocatori della squadra nerazzurra la consapevolezza della propria forza, stagione poi coronata dalla vittoria del 19° scudetto. Ricordiamo facilmente come a maggio si incoronavano Lukaku, Hakimi, il rinato Eriksen, ma soprattutto Antonio Conte per quanto fatto, e che poi nel giro di un mese si è passati nel più totale sconforto. Prima la perdita di Eriksen, poi le cessioni di Hakimi e Lukaku e il tutto culminato con l’addio di Conte, il quale non credeva più nel progetto della società Suning, la stessa sempre al centro dell’attenzione per i gravi problemi finanziari.

2021 – L’anno dell’Inter – A luglio arriva Simone Inzaghi e con lui Correa, Dumfries, Dzeko e a parametro zero Calhanoglu, ma l’aria sembra non cambiare, infatti l’impressione è che l’Inter potesse competere al massimo per il quarto posto, complice anche il ritorno di Mourinho, Sarri , e Spalletti, ma soprattutto Allegri alla Juventus, il che facevano pensare a un campionato dove proprio l’Inter sarebbe stata la squadra più indebolita. Poi arriva però il calcio vero, arrivano i verdetti dal campo, e qui dopo un inizio stagione in sordina, l’inter pian piano mangia punti a tutte, risalendo in classifica e mettendosi tutti alle spalle, e facendo anche meglio della squadra di Conte, senza dimenticare che anche in Champions l’Inter ha fatto meglio.

Il giro di boa si è appena concluso, gennaio e febbraio, saranno due mesi cruciali e  ci diranno se l’Inter confermerà quanto di buono fatto fino ad ora, ma soprattutto se davvero Simone Inzaghi avrà messo alle spalle anche Antonio Conte.

 

Cosa ne pensi? Riuscirà l’Inter nel 2022 a confermare quanto fatto nel 2021? Fai sapere la tua opinione!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui