Sandro Tonali: da panchinaro a punto fermo del centrocampo del Milan.

Sandro Tonali alla conquista del Milan e della Nazionale.

258
Tonali

Sandro Tonali: da panchinaro a punto fermo del centrocampo del Milan. Dopo una prima stagione decisamente sotto le aspettative, Sandro Tonali è oramai un punto fermo del Milan. Il centrocampista è infatti riuscito a scalare le gerarchie riuscendo a conquistare la titolarità ai danni di Bennacer. Malgrado le capacità tecniche del giocatore siano oggettive, le prestazioni di quest’anno stanno sorprendendo un po’ tutti. Infatti, nella prima stagione in rossonero il giocatore aveva mostrato discontinuità e pochi risultati. Ciò aveva spinto la dirigenza rossonera a mettere in dubbio il riscatto del giocatore. Come detto da Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan, ai microfoni di DAZN: «[…] Anche il riscatto di Tonali è passato da tante discussioni. Sapevamo fosse con lui solo una situazione di tempo […]». 

La fiducia datagli dalla dirigenza e da Pioli sta venendo ripagata da Tonali con prestazioni di alto livello. Il centrocampista è completamente rinato: gestisce i tempi di gioco della manovra rossonera, pressa, conquista palloni e segna. Un centrocampista completo di cui Pioli non può più fare a meno. Dopo la vittoria del Milan per 4-1 contro il Cagliari a inizio stagione, che ha visto Tonali segnare la sua prima rete in maglia rossonera, Pioli stesso ha dichiarato ai microfoni di DAZN: «Tonali ha lavorato tanto, il primo giorno di raduno ho trovato 3 giocatori completamente maturati, tonali, Leao e Krunic quindi significa che hanno avuto bisogno di qualche lezione del passato. Sandro è un giocatore completo, ha tutto, gamba e verticalizza bene. […]». Oramai è chiaro, Tonali ha conquistato il centrocampo del Milan e la sua volontà di diventare una bandiera rossonera gli ha permesso di entrare nel cuore dei tifosi.

In Nazionale: La situazione di Tonali in maglia azzurra è sicuramente diversa. Le gerarchie tendono a essere molto più rigide e la concorrenza maggiore. Il CT Mancini ha le idee chiare su chi è titolare e chi no, ma nemmeno l’allenatore campione d’Europa può ignorare le prestazioni di Tonali. La prima convocazione vi era già stata ai tempi del Brescia. Ora però Tonali ha la possibilità di affermarsi anche in maglia azzurra. Domani sera l’Italia vola a Belfast per la partita contro l’Irlanda del Nord, la quale può essere decisiva per stabilire le gerarchie finali del girone. Tra i centrocampisti la scelta di Mancini potrebbe cadere molto probabilmente su Tonali, il che vorrebbe dire, data l’importanza della partita, investirlo di grandi responsabilità. Starà a Tonali farsi trovare pronto e a regalare l’ennesima grande prestazione della stagione. Le capacità tecniche sono innegabili, ora è solo questione di continuità.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui