Superlega: progetto sospeso, la Juventus crolla in borsa

E’ durato poco come pensavamo il progetto Superlega, proprio oggi sospeso per le varie rinunce dai club che pochi giorni fa avevano aderito

1198

Superlega, è già terminato nella notte lo scandalo Superlega di cui in questi giorni si è parlato tantissimo superando persino le vicende coronavirus e vaccini. Sono bastate le parole del vicepresidente, nonchè patron della Juventus, Andrea Agnelli a spengere il sogno di questo super campionato europeo a 20 squadre. Dopo le rinunce dei vari club europei che prima avevan aderito, ma che successivamente si sono ritirate dopo aver subito la rivolta dei tifosi sotto i propri centri sportivi.

Superlega, le dichiarazioni di Andrea Agnelli

Questa mattina sono arrivate le parole del presidente della Juventus, Andrea Agnelli, rilasciate alla Reuters. “Voglio essere franco ed onesto, non penso che il progetto possa continuare con 5 o 6 squadre. Ha spiegato il vicepresidente della Superlega. Non parlerei tanto di dove è andato quel progetto, piuttosto del fatto che resto convinto della sua bellezza”. Il presidente della Juventus si è detto convinto “del valore che si sarebbe sviluppato a piramide, della creazione della più bella competizione al mondo”. Per poi lasciare spazio a considerazioni sulla fine del progetto: “Evidentemente non sarà così, voglio dire che non credo che il progetto possa andare ancora avanti”. 

Con le dichiarazioni, esce il comunicato ufficiale della Juventus

“Con riferimento alla creazione della Super League, e al successivo dibattito pubblico, l’Emittente precisa di essere al corrente della richiesta e delle intenzioni altrimenti manifestate di alcuni club di recedere da tale progetto. Sebbene le necessarie procedure previste dall’accordo tra i club non siano state completate. In tale contesto, Juventus, pur rimanendo convinta della fondatezza dei presupposti sportivi, commerciali e legali del progetto. Ritiene che esso presenti allo stato attuale ridotte possibilità di essere portato a compimento nella forma in cui è stato inizialmente concepito. Juventus rimane impegnata nella ricerca di costruzione di valore a lungo termine per la Società e per l’intero movimento calcistico”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui