Milan, Albertini: “Grande legame con questo club”. E su Tonali…

Interessante analisi dell’ex mister rossonero

299
Calciomercato Milan

Per il Milan nel passato turno di campionato è arrivata la prima sconfitta stagionale, anche se l’avversario era di quelli dal grande valore tecnico: a San Siro infatti è sbarcata la Juventus che ha portato a casa il risultato con un 3-1 finale (doppietta di Federico Chiesa). Ma nonostante questo è il club di via Aldo Rossi a restare al primo posto, ‘ringraziando’ l’Inter che ha perso anche lei non riuscendo a scavalcare il gruppo rossonero. Domani sera invece la banda di Stefano Pioli affronta il Torino di Marco Giampaolo, ex mister proprio del Milan che non è riuscito a imporre la sua idea di gioco a Milanello visti gli scarsi risultati raggiunti nei primi mesi.

Milan, l’intervista dell’ex stella rossonera Demetrio Albertini

L’ex leggenda e totem rossonero Demetrio Albertini, intervistato sul canale ufficiale Twitch del Milan, ha voluto ripercorrere la sua lunga carriera passata quasi esclusivamente in rossonero. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni: “La prima partita è stata a 10 anni, in un torneo a Prato. La prima partita è stata un derby vinto 6-0. Poi la finale del torneo estivo l’abbiamo vinta 5-0 contro il Torino. Era il 1981/1982. Di quella squadra solo Massimiliano Cappellini è arrivato ad avere una carriera. Nel settore giovanile poi ho giocato con altri, fra cui Francesco Antonioli, Gianluca Pessotto, Graziano Mannari, Christian Lantignotti, Matteo Villa, per dirne qualcuno”.

Milan, Demetrio Albertini sul giovane talento Sandro Tonali

Per quanto riguarda il mercato e la rosa a disposizione di Pioli, Albertini ha voluto dare un suo pensiero sul giovane talento Sandro Tonali: “Non amo i paragoni perché parliamo sempre di giocatori che hanno già fatto la storia con chi la storia deve ancora farla. A me paragonarono a Gianni Rivera. Secondo me Tonali è stato un acquisto importante per il futuro ma anche per il presente. Ha qualità, ma è difficile indossare la maglia del Milan. Il suo arrivo va contestualizzato perché la squadra ha trovato degli equilibri a metà campo. Piano piano si adatterà al meglio e sono fiducioso”.

Simone Ciloni

UNISCITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM CLICCANDO QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui