Calciomercato Torino, Petrachi: “Al Toro servono altri giocatori”

Dichiarazioni dell’ex ds granata sul Toro

1520
Calciomercato Torino

Il calciomercato estivo è terminato da diverse settimane, anche se il Torino (come tutte le altre squadre) non ha smesso di lavorare lontano dai riflettori e sondare quelle piste che possono concretizzarsi in vista della prossima finestra di gennaio. La scorsa stagione è stata alquanto burrascosa per il Toro e ha visto l’esonero di Walter Mazzarri (avvenuto a febbraio) e l’addio all’ex tecnico della Primavera granata Moreno Longo, che è riuscito a fare peggio del suo predecessore (anche se non per colpe da attribuire a quest’ultimo). La squadra così è riuscita a salvarsi solo a due giornate dalla fine, obiettivo molto diverso rispetto al profumo di Europa che la dirigenza auspicava.

Calciomercato Torino, il momento del club granata

Per questo motivo è arrivato in estate Marco Giampaolo, scelto apposta dal presidente Urbano Cairo per dare una nuova identità al club e giocare un calcio offensivo. L’allenatore originario di Bellinzona non abbandona mai il suo 4-3-1-2, modulo a lui molto caro e che meglio rispecchia il suo diktat sportivo. Purtroppo però finora Giampaolo non è riuscito a conseguire risultati importanti, visto che il Torino ha vinto una sola partita in questa nuova stagione.

Simone Ciloni

Calciomercato Torino, le dichiarazioni dell’ex ds Gianluca Petrachi

L’ex direttore sportivo del Toro Gianluca Petrachi ha rilasciato una lunga intervista al canale ‘Sportitalia’ e ha voluto dare un suo commento sulla situazione del club granata. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni:

Sono deluso di non aver avuto un contatto diretto con Pallotta e non è dipeso dalla lingua. In questo modo, senza contatto diretto, è più difficile. Con Cairo ad esempio ce l’avevo, anche se non è finita bene, ci ho rimesso dei soldi e sono dovuto giungere a compromessi, ma non c’erano le prospettive per andare oltre. Come nei rapporti d’amore le storie finiscono e il mio rapporto con Cairo era finito, non avevo più niente da dare. Giampaolo al Toro? È un ottimo allenatore, ma devi avere la forza di cambiare almeno 7-8 undicesimi di squadra. Tant’è che è cambiato Giampaolo, ora è meno integralista ed è passato alla difesa a 3. Non sono arrivate le pedine giuste”.

Simone Ciloni

UNISCITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM CLICCANDO QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui