Campania zona gialla: c’è la data, ecco da quando

L’intenzione del governo è portare tutte le regioni in zona gialla prima di natale. Ecco per la Campania quando questo succederà

6133
campania zona gialla

Campania zona gialla. Con lo scorso DPCM l’Italia come tutti sanno ormai è stata divisa in tre zone di rischio in base alla gravità del contagio da covid-19. Ogni venerdì l’Istituto Superiore di Sanità in base al report inviato dalle regioni che prevede lo studio e la valutazione di diversi parametri, decide se una regione debba essere declassata a zona gialla o arancione o se al contrario inserita in quella rossa.

Con la decisione dello scorso venerdì sia la Lombardia che il Piemonte da ieri sono diventate zone arancioni. L’obiettivo del governo è portare tutte le regioni in fascia gialla prima di natale. Questo per dare una boccata d’ossigeno alle persone sempre usando ovviamente il massimo rigore.

Campania zona gialla: ecco da quando

In base al pronostico, con il report della prossima settimana passeranno a zona gialla anche Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria. La Campania passerà da zona rossa ad arancione. Questo significa che vigerà ancora il divieto di spostamento in un comune diverso e i bar, pub, pizzerie e gelateria continueranno a chiudere alle ore 18.

Ma la Repubblica in edicola questa mattina ha ipotizzato che la regione governata da De Luca a partire dalla settimana successiva, cioè dal weekend del 13 diventerà anche lei zona gialla.

Campania zona gialla: Cosa cambia nello sport

Con la Campania che ritorna in zona gialla ritornerà ad essere consentita l’attività sportiva e motoria all’aperto e nei centri sportivi all’aperto dalle 5 del mattino alle 22 di notte. Ma restano sospese le attività di palestre e piscine. Inoltre, non sono consentiti gli sport di contatto salvo che in forma individuale e all’aperto. Quanto agli eventi e alle competizioni, sono consentiti quelli riconosciuti di interesse nazionale dal Coni e dal Cip, riguardanti gli sport individuali e di squadra organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva.

Gli atleti (professionisti e non) partecipanti a queste competizioni possono allenarsi a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli. E’ consentito con la zona gialla uscire dal comune di residenza senza particolari permessi e necessità. Resta il divieto di entrare in zone a rischio alto (arancione o rossa).

Sistemato ciò dando spazio allo shopping prenatalizio, il governo sta ultimando anche le ultime norme da inserire nel prossimo DPCM che entrerà in vigore dal 4 dicembre. L’intenzione è comunque quella di evitare gli spostamenti tra regioni anche in zona gialla e cercherà di limitare i raduni familiari. L’unica deroga ancora in discussione è quella di poter incontrare gli anziani soli, ma anche su questo punto per ora l’orientamento del governo sembra contrario.

UNISCITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM CLICCANDO QUI

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui