Ferrari, Binotto: “Obiettivo? Raccogliere il massimo dei punti”

Ecco le dichiarazioni del team principal Ferrari alla vigilia del Gran Premio di Ungheria

140

La Ferrari è pronta a scendere in pista in vista del Gran Premio di Ungheria, in programma domenica 19 luglio. Ecco quanto dichiarato dal team principal della “Rossa”, Mattia Binotto.

Le dichiarazioni di Binotto

“Siamo consapevoli che il livello della prestazione della vettura non è all’altezza delle aspettative, nostre e dei nostri tifosi, ma stiamo lavorando alacremente su ogni aspetto per migliorare il prima possibile”, sono queste le parole del team principal della Ferrari, Mattia Binotto, così come riportato da Repubblica, in vista del Gran Premio di Ungheria. Per poi aggiungere: “Andiamo con l’obiettivo di raccogliere il massimo dei punti. Per riuscirci dovremo essere perfetti in ogni area: piloti, preparazione della vettura, operazioni in pista, affidabilità”.

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Binotto ha quindi affermato: “Non abbiamo aspettative diverse da quelle dell’Austria. L’Ungheria può sembrare una pista con meno motore, ma anche qui il motore è molto importante, così come lo è l’aerodinamica e il carico. Da parte nostra è importante concentrarsi su noi stessi, non commettere gli errori dell’ultima gara e ottimizzare il pacchetto”. Sugli aggiornamenti portati a Budapest ha quindi spiegato: “Avevamo portato dei pezzi nuovi già in Austria, adesso è importante verificarli anche dopo una settimana di analisi. Dobbiamo provare a ottimizzarli e a fare quel passettino in avanti che oggi ci permette di essere subito dopo quelli che sono i migliori team. Dopo, per il futuro, cercheremo di cambiare ancora una volta le cose”.

Incidente Vettel – Leclerc

Inevitabile un commento sull’incidente che ha visto come protagonisti Vettel e Leclerc. A tal proposito Binotto ha dichiarato: “L’incidente in Austria è abbastanza chiaro per responsabilità e per quanto è successo. Chiaramente in una fase come questa della stagione dispiace, sono incidenti che non devono capitare. Di questo i nostri piloti ne devono essere consapevoli, perché in un momento di difficoltà come questo, per il nostro team è fondamentale raccogliere più punti possibili. Dopo una partenza così, buttare all’aria lo sforzo fatto dalla squadra per portare i nuovi pezzi dispiace. Credo che Charles abbia capito, non solo per quanto riguarda l’errore di guida, ma anche quello che questo errore implica per la squadra”.

Il team principal Ferrari ha quindi confermato di avere massima fiducia nei confronti di tutto il team: “La fiducia c’è sempre stata, se ne parla ma è una perdita di tempo. La stabilità è importante per noi, dobbiamo capire cosa non sta funzionando e fare le cose meglio. Come squadra non è escluso che si possa indirizzare qualcosa, a livello tecnico o organizzativo, per migliorare le cose. Questa è una squadra giovane, fatta di tanti talenti e brave persone sulla quale ho piena fiducia. Non c’è nessuno in discussione, cercheremo solo di fare meglio in futuro”.

Per poi concludere: “Siamo pronti a firmare il Concorde Agreement e penso che come Ferrari siamo riusciti a ottenere buoni risultati. Abbiamo già la coppia dei piloti per il futuro, con il rinnovo di Leclerc. Sulla parte tecnica, ci sono tante persone a casa che hanno responsabilità e di cui io mi fido totalmente. È evidente che non abbiamo fatto bene il nostro compito“.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui