Armenia-Italia: vittoria sofferta ma meritata. E’ la quinta vittoria in 5 incontri

Armenia-Italia: vittoria sofferta ma meritata. Roberto Mancini continua a vincere

0
431

Italia non bella nei primi 20 minuti di gioco per l’eccessiva pressione dell’Armenia, passata in vantaggio proprio su un recupero palla. I problemi che il modulo 4-3-3 scelto dal tecnico Roberto Mancini sono stati quelli di gestire il trequartista avversario dopo i diversi errori in uscita.

Armenia-Italia: un cambio tattico ha portato l’Italia a cambiare modo di giocare

Dato il pressing asfissiante dell’Armenia, l’Italia ha sbagliato tantissimi passaggi che hanno innescato i contropiedi repentini degli avversari, che hanno messo alle corde la difesa azzurra grazie al costante movimento del trequartista fra le linee. Dal 20esimo in poi Mancini ha invertito gli esterni spostando Bernardeschi a destra e Chiesa a sinistra. Proprio grazie a questa mossa tattica l’Armenia ha iniziato ad avere problemi, l’Italia grazie al cambio tattico ha trovato la rete del pari con un gol di Belotti arrivato grazie ad un cross di Emerson dalla sinistra.

L’inversione degli esterni è stata in grado di sbloccare la nazionale azzurra grazie ai movimenti verso l’interno, per questo l’Armenia non è stata più in grado di alzare i terzini per schiacciare la difesa e, di conseguenza, gli esterni di Roberto Mancini.

Armania-Italia: secondo tempo migliore e gran spettacolo degli azzurri

Nella seconda frazione con l’Armenia in 10 per via di un espulsione l’Italia ha preso il sopravvento imponendosi in tutto il campo. Più giro palla e più ritmo. Il Mister ha sostituto Chiesa con Pellegrini, giocatore di maggior inserimento rispetto al fuoriclasse dei viola, più abile nell’uno contro uno a campo aperto. In campo anche Sensi per Barella, giocatori che si assomigliano molto, con il primo più forte tecnicamente e il secondo per quantità. Intuizione che ha premiato il tecnico azzurro, dato che proprio Pellegrini ha portato in vantaggio l’Italia 2-1; immediatamente dopo Sensi, con un taglio palla al piede nella trequarti, ha scaricato una super palla a Belotti che ha segnato dopo aver colpito il palo per il 3-1.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui