Sci, Marcel Hirscher dice addio: il campione mette fine alla sua gloriosa carriera

Il campione del mondo Hirscher ha messo fine alla sua importante e vittoriosa carriera sugli sci. L'austriaco spiega i motivi della scelta

0
169
hirscher

La notizia è ufficiale, è lo stesso Marcel Hirscher ad annunciare il suo addio al mondo agonistico dello sci. Il 30 enne austriaco, tra i migliori sciatori più forti in tutto il panorama sciistico fino ad oggi, ha conquistato per due volte la medaglia d’oro olimpica, ed ha messo a segno sette mondiali e otto coppe del mondo di fila. Sia per l’Austria che per tutti gli appassionati dello sci resta una grande perdita. Hirscher ha così commentato il suo ritiro: Questo non è come cambiare lavoro, ma come finire la tua vita da un giorno all’altro”.

Sci-Hirscher: un amore ai titoli di coda, i motivi

L’austriaco Hirscher, ex sciatore alpino austriaco, specializzato nelle prove tecniche e perno fermo della nazionale austriaca degli anni 2010, ha annunciato il suo addio allo sci agonistico a Salisburgo, durante un programma sportivo tenutosi nel centro congressi di Gusswerk. Ricordiamo che il 30 enne nativo di Annaberg-Lungötz, ha svolto una carriera con i fiocchi portandosi a casa ben 67 Coppe del Mondo.

Il suo palmares è invidiato da tutti, vanta inoltre di due titoli olimpici (tra cui una combinata e uno slalom gigante conquistati a Pyeongchang 2018), 5 titoli mondiali iridati (tra cui uno slalom speciale a Schladming nel 2013, una combinata a Vail/Beaver Creek nel 2015, uno slalom gigante e uno slalom speciale a Sanit Moritz nel 2017 e uno slalom speciale a Are nel 2019). Vincitore anche di due titoli iridati con la Nazionale austriaca (nel 2013 a Schladming e nel 2015 a Vail/Beaver Creek). Hirscher è possessore, inoltre, di una Coppa Europa generale, 3 medaglie d’oro juniores, otto Coppe del Mondo ottenute di fila e 12 di specialità (tra cui 6 di slalom gigante e 6 di slalom speciale).

Le motivazioni per cui Hirscher ha scelto di mettere fine alla sua bellissima carriera riguardano le difficoltà che negli ultimi anni lo hanno messo davanti a pochi stimoli nel proseguire a determinati livelli agonistici. In futuro il 30 enne austriaco vorrà dedicarsi solamente alla sua famiglia, ossia alla moglie e al suo piccolo primogenito nato appena da un anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui