NBA: l’Ovest si prepara al dominio californiano?

La maggiore lega professionistica a stelle e strisce si avvia verso una stagione molto interessante

0
253

Il mercato estivo della National Basket Association (NBA) ha dato vita ad una serie di clamorosi affari, che sembrano preparare il terreno per un ribaltamento dei rapporti di forza espressi dall’ultima annata. A fare la voce grossa all’Ovest, però, dovrebbe essere la California.

NBA, i Clippers all’assalto dell’anello

La squadra che sembra uscire più rinforzata dal mercato estivo è la Cenerentola di Los Angeles, quei Clippers che hanno a lungo dovuto rincorrere la lepre rappresentata dai Lakers, superandoli infine negli ultimi anni. Gli arrivi di Kawhii Leonard e di Paul George, infatti, sembrano fatti apposta per far lievitare il team sino al livello di contender, considerato come il resto del roster sia praticamente quello che ha permesso ai Clippers di qualificarsi per la post season nell’ultimo torneo, ad eccezione di Danilo Gallinari, passato ai Thunders.

NBA, i Lakers sono pronti a tornare?

Sull’altra sponda cittadina, però, non c’è alcuna intenzione di abdicare dalla leadership locale e, anzi, ferve il proposito di rilanciare la propria candidatura al titolo assoluto. A sostanziare questi propositi è stato in particolare l’arrivo di Anthony Davis da New Orleans, nel quadro di un’operazione che ha visto i Lakers sacrificare asset su asset pur di arrivare ad avere il giocatore reputato ideale per fare da spalla di lusso per LeBron James. Resta da vedere se il resto del cartellone sarà all’altezza di una coppia che, almeno sulla carta, non sembra avere rivali.

NBA: è veramente finito il ciclo dei Warriors?

La terza possibile contender californiana è rappresentata dai Warriors, il team di San Francisco che ha dominato l’ultimo quinquennio, perdendo solo due titoli nelle Finals contro Cleveland e Toronto. Il team si trova praticamente in fase di ricostruzione, dopo la decisione di Kevin Durant di accasarsi a Brooklyn e dovendo fare i conti con l’infortunio che terrà fuori Klay Thompson per buona parte della prossima stagione. L’arrivo di D’Angelo Russell potrebbe però permettere a Kerr di tamponare la situazione almeno al suo ritorno e a quel punto i Warriors potrebbero far ricredere chi oggi punta sul loro declino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui